lunedì 27 febbraio | 03:49
pubblicato il 09/lug/2014 20:28

Unicredit: Ghizzoni su caso Iran, non avvertiamo escalation da Usa (RPT)

(RIPETIZIONE CORRETTA).

(ASCA) - Torino, 9 lug 2014 - Unicredit non dovrebbe rischiare nessuna sanzione sul caso Iran da parte degli Usa con cui e' in costante contatto diretto. E' quanto sostiene l'ad del gruppo Federico Ghizzoni, oggi a Torino per la presentazione della nuova strategia commerciale della banca, a proposito delle operazioni finanziarie condotte nelle aree da tempo iscritte nella lista nera di Washington dopo la notizia di possibili sanzioni per Commerzbank, accusata di aver trasferito denaro a Teheran.

''Sull'Iran abbiamo scelto di fare continue verifiche interne su tutte le banche del gruppo - ha detto Ghizzoni - se qualcosa viene percepito o trovato che puo' dare adito a dubbi abbiamo sempre informato le autorita' americane.

Abbiamo un rapporto diretto e non avvertiamo escalation di nessun genere''.

eg/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech