sabato 21 gennaio | 12:37
pubblicato il 09/lug/2014 20:28

Unicredit: Ghizzoni su caso Iran, non avvertiamo escalation da Usa (RPT)

(RIPETIZIONE CORRETTA).

(ASCA) - Torino, 9 lug 2014 - Unicredit non dovrebbe rischiare nessuna sanzione sul caso Iran da parte degli Usa con cui e' in costante contatto diretto. E' quanto sostiene l'ad del gruppo Federico Ghizzoni, oggi a Torino per la presentazione della nuova strategia commerciale della banca, a proposito delle operazioni finanziarie condotte nelle aree da tempo iscritte nella lista nera di Washington dopo la notizia di possibili sanzioni per Commerzbank, accusata di aver trasferito denaro a Teheran.

''Sull'Iran abbiamo scelto di fare continue verifiche interne su tutte le banche del gruppo - ha detto Ghizzoni - se qualcosa viene percepito o trovato che puo' dare adito a dubbi abbiamo sempre informato le autorita' americane.

Abbiamo un rapporto diretto e non avvertiamo escalation di nessun genere''.

eg/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Bankitalia
Bankitalia: inflazione risale a 1,3% nel 2017, rischi da salari
Bankitalia
Bankitalia: crescita prosegue, Pil 2017 a +0,9% e 2018 a +1,1%
Bankitalia
Bankitalia: disoccupazione resta elevata, calo solo graduale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4