lunedì 16 gennaio | 16:18
pubblicato il 09/lug/2014 16:42

Unicredit: Ghizzoni, quotazione Fineco e' stata bella operazione

(ASCA) - Torino, 9 lug 2014 - ''Siamo molto soddisfatti.

L'interesse sia da parte istituzionale che retail e' stato molto alto. E' stata una bella operazione che valorizza Fineco e l'intero gruppo''. Cosi' Federico Ghizzoni, Ad di Unicredit, a margine della presentazione del nuovo piano commerciale del gruppo svoltosi a Torino commenta la recente quotazione in Borsa di Fineco, la banca diretta multicanale controllata di Piazza Cordusio.

''Il book (le prenotazioni, NdR) e' stato circa tre volte superiore all'offerta - ha detto Ghizzoni - Abbiamo avuto un approccio 'friendly' al mercato - ha proseguito Ghizzoni - scegliendo consapevolmente di ricevere un po' meno dall'Ipo e questo ci ha premiati con un rialzo del titolo del 12% nei primi due giorni, dopodiche c'e' stato un naturale assestamento''. La quotazione, ha proseguito Ghizzoni, ''e' stata la scoperta di un oggetto che nessuno conosceva e che tutti ritengono al top in termini di qualita' e di modello di servizio''.

eg/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Calenda: no a nuova rinazionalizzazione
Fca
Fca, Calenda: Berlino si occupi di Volkswagen
Luxottica
Luxottica ed Essilor verso fusione, Luxottica vola in borsa (+13%)
Luxottica
Luxottica si unisce a Essilor, nasce leader prodotti per la vista
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Kawasaki al Motor Bike Expo di Verona dal 20 al 22 gennaio
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, mobilità sempre più ecosostenibile DriveNow