sabato 21 gennaio | 23:15
pubblicato il 23/set/2014 19:15

*UniCredit, Ghizzoni: non interessati ad acquisizioni in Italia

Niente polo aggregante, andiamo avanti per la nostra strada (ASCA) - Milano, 23 set 2014 - UniCredit non ha mire da polo aggregante in Italia, nel caso qualche istituto nostrano dovesse uscire malconcio dagli stress test della Bce. Lo ha ribadito l'Ad della banca, Federico Ghizzoni, nella conferenza stampa tenuta dopo il cda odierno. "Noi andiamo avanti per la nostra strada, non siamo interessati a far parte di cordate o ad acquisizioni sul territorio italiano.

Abbiamo i nostri piani di crescita e andiamo avanti per la nostra strada. Non abbiamo nessuna discussione in corso in cda per fare da polo aggregante in Italia".

Bos

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4