mercoledì 07 dicembre | 11:33
pubblicato il 23/set/2014 19:15

*UniCredit, Ghizzoni: non interessati ad acquisizioni in Italia

Niente polo aggregante, andiamo avanti per la nostra strada (ASCA) - Milano, 23 set 2014 - UniCredit non ha mire da polo aggregante in Italia, nel caso qualche istituto nostrano dovesse uscire malconcio dagli stress test della Bce. Lo ha ribadito l'Ad della banca, Federico Ghizzoni, nella conferenza stampa tenuta dopo il cda odierno. "Noi andiamo avanti per la nostra strada, non siamo interessati a far parte di cordate o ad acquisizioni sul territorio italiano.

Abbiamo i nostri piani di crescita e andiamo avanti per la nostra strada. Non abbiamo nessuna discussione in corso in cda per fare da polo aggregante in Italia".

Bos

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: domani Cda dopo incontro Bce. Sale ipotesi intervento Stato
Mps
Mps: Vigilanza Bce studia proroga fino a 31 gennaio
Banche
Banche, Dombrovskis: l'Italia è preparata se e quando servisse
Bce
Il direttorio Bce decide giovedì su proroga al piano di stimoli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Robotica soft, macchine più versatili ispirate a piante e animali
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni