domenica 26 febbraio | 07:17
pubblicato il 11/mar/2014 16:32

Unicredit: Ghizzoni, leadership europea su corporate ma no fusioni

(ASCA) - Milano, 11 mar 2014 - Unicredit intende diventare ''la banca numero uno in Europa'' nel comparto corporate e investment banking, obiettivo che sara' raggiunto senza fusioni o acquisizioni, ma ''solo con crescita organica''.

L'amministratore delegato del gruppo, Federico Ghizzoni, sintetizza cosi' i contenuti del piano strategico industriale presentato oggi a giornalisti e comunita' finanziaria. ''Gli obiettivi sono sfidanti ma assolutamente alla nostra portata'', ha aggiunto il top manager, puntualizzando che ''la nostra divisione corporate e investment bancking e' gia' al top del ranking europeo'' e che ulteriori migliorie sono possibili grazie alla ''piattaforma commerciale'' che gia' oggi vede Unicredit nei primissimi posti in Europa. Previste, a questo scopo, circa 100 assunzioni di personal banker. Quanto alle attivita' retail, ''le cambieremo quasi completamente'' con l'obiettivo di ''aumentare le nostre quote di mercato''. Una prospettiva valida soprattutto per Italia, ha chiarito ancora Ghizzoni, dove da una parte ''torneremo al 16% di quota di mercato sui mutui'', mentre dall'altra ''vogliamo riguadagnare quote di mercato soprattutto in Lombardia e Nord Est''.

fcz/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech