venerdì 24 febbraio | 14:33
pubblicato il 05/ago/2014 18:57

UniCredit, Ghizzoni: dalla Russia no rischio sistemico per gruppo

L'Ad: la situazione e' sotto controllo (ASCA) - Milano, 5 ago 2014 - "La Russia e' sicuramente per noi un Paese importante e strategico e sta andando bene, con una crescita di quasi il 20% nel secondo trimestre sul trimestre precedente e va bene anche la profittabilita'. E' un banca solida". Lo ha sottolineato l'Ad di UniCredit, Federico Ghizzoni, a proposito della controllata in Russia. "E' una situazione che non sottovalutiamo perche' eventuali sanzioni alla Russia possono avere un impatto sul Pil del paese, ma non e' certamente una situazione che valutiamo di rischio sistemico per il gruppo. Poi, la banca russa e' datrice netta di liquidita' al gruppo, quindi non e' che noi la finanziamo. La situazione oggi e' sotto controllo", ha aggiunto Ghizzoni nella conferenza stampa tenuta dopo il Cda sui conti del primo semestre 2014.

Bos

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Alitalia
Alitalia, sindacati: adesione sciopero unanime, azienda tratti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide:asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech