lunedì 27 febbraio | 04:43
pubblicato il 19/feb/2013 12:00

UniCredit/ Ghizzoni: Cda ha deciso taglio altre 350 filiali

Non ci saranno novità sul piano occupazionale

UniCredit/ Ghizzoni: Cda ha deciso taglio altre 350 filiali

Milano, 19 feb. (askanews) - Il cda di UniCredit ha deciso oggi un piano di riduzione di ulteriori 350 filiali entro il 2015, oltre alle 150 inizialmente previste dal piano industriale e già completate, su un totale di 3.600. Lo ha detto in conferenza stampa l'ad del gruppo, Federico Ghizzoni, spiegando che "110 di queste saranno chiuse entro il 2013 con un risparmio solo immobiliare di 15 milioni l'anno". Oltre a puntare sul multichannel, l'obiettivo, ha aggiunto, è trasformare le filiali "non solo in punti dove si fanno transazioni ma anche in negozi finanziari, per servizi di consulenza. Dal 2009 abbiamo chiuso 800 filiali in Italia senza perdere e anzi aumentando le quote di mercato in termini di depositi e di impieghi. Oggi poi è necessario avere più di un canale integrato". Ghizzoni ha poi assicurato che le nuove chiusure non comporteranno ulteriori impatti occupazionali. "Sui dipendenti non ci sono ulteriori novità rispetto all'accordo già fatto con i sindacati", ha detto.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech