venerdì 09 dicembre | 21:05
pubblicato il 15/mar/2013 18:53

Unicredit: Ghizzoni, aumento accantonamenti e' stata scelta manageriale

+++Risultati piano posticipati fino a stabilizzazione mercati+++.

(ASCA) - Milano, 15 mar - L'aumento degli accantonamenti operato da Unicredit ''e' stato una nostra scelta manageriale servita ad aumentare il bilancio e la qualita' dei numeri''.

Lo ha evidenziato Federico Ghizzoni, amministratore delegato di Unicredit, durante la presentazione alla stampa del bilancio 2012. Il top manager ha chiarito che non e' stata una decisione imposta da Bankitalia. Anche perche' ''Unicredit e Intesa Sanpaolo sono gli unici istituti di credito a non aver avuto un'ispezione fisica da funzionari di Bankitalia''.

Il risultato, ha detto ancora Ghizzoni, e' che allo stato attuale ''sia gli accantonamenti sia i collaterali sono adeguati'' e percio' su questo fronte ''ci sentiamo tranquilli per il futuro''.

Da Ghizzoni anche un'altra precisazione: ''I risultati finali del piano industriale sono posticipati, non cancellati''. Questo perche' ''il piano si puo' rivedere solo al momento in cui i mercati si stabilizzeranno. Decideremo piu' tardi quando''.

fcz/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Francia
Francia, banca centrale taglia stime crescita citando la Brexit
Cambi
L'euro continua a calare dopo le mosse Bce, sotto 1,06 dollari
Natale
Coldiretti: alberi di Natale in 9 case su 10
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Usa, Pecoraro Scanio: nomina Pruitt a Epa pericolo per l'Ambiente
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina