sabato 03 dicembre | 11:03
pubblicato il 07/giu/2016 16:41

Unaitalia: "Fare squadra per promuovere la zootecnia italiana"

Sanfrancesco: "Le istituzioni non ci devono lasciare soli"

Unaitalia: "Fare squadra per promuovere la zootecnia italiana"

Roma, (askanews) - Valorizzare le produzioni zootecniche nazionali puntando sull'avicoltura che, con la sua filiera integrata, rappresenta il fiore all'occhiello dell'intero comparto. E' il messaggio lanciato da Unaitalia, l'associazione di riferimento per il settore avicolo italiano, che ha invitato allevatori e istituzioni a confrontarsi e fare squadra per promuovere e rafforzare il patrimonio zootecnico.

Come ha spiegato il direttore di Unaitalia, Lara Sanfrancesco: "Oggi più che mai, davanti alle sfide che la zootecnia italiana è chiamata a sviluppare, è importante fare sistema anche con le istituzioni. Le istituzioni non ci devono lasciare soli, ci devono restare accanto in questo percorso d'innovazione e di cambiamento. Ma anche per raccogliere le nuove sfide mediatiche del futuro. Quindi anche le istituzioni devono fare filiera insieme alle imprese, agli allevatori e agli operatori del settore".

Nonostante il difficile contesto di mercato, tra crisi dei consumi e continui allarmi alimentari, il settore avicolo è quello che ha tenuto meglio: i prodotti avicoli - unico esempio tra le carni - hanno visto aumentare, tra il 2009 e il 2015, i consumi (da 18,6 kg pro-capite a 20,2 kg), la produzione (+9%), la ricchezza prodotta dagli allevamenti (+27%) e quella prodotta dalla trasformazione (+6,2%).

Alla base del successo dell'avicoltura italiana ci sono una filiera integrata, al 100% italiana; prodotti buoni, convenienti, sani e controllati; investimenti in biosicurezza, benessere animale e sostenibilità. "Oggi abbiamo ritenuto importante riunire tutta la filiera della zootecnia italiana. Siamo molto contenti di essere riusciti a mettere intorno ad un tavolo tutte le organizzazioni agricole, le imprese di trasformazione ma anche la distribuzione organizzata e i consumatori. Perchè mai come in questo momento è importante fare sistema e abbiamo ritenuto importante trasferire anche quelli che sono stati i messaggi, i valori di successo della filiera avicola italiana che fa dell'integrazione il suo vero punto di forza".

Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Ilva
Ilva, accordo con la famiglia Riva: disponibili oltre 1,3 mld
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari