mercoledì 22 febbraio | 17:29
pubblicato il 03/giu/2015 15:32

Un politico in famiglia vale almeno 500 euro di stipendio in più

Al Festival dell'Economia di Trento una ricerca sul nepotismo

Un politico in famiglia vale almeno 500 euro di stipendio in più

Trento (askanews) - Avere un politico in famiglia rende almeno 500 euro di stipendio in più, ma si può arrivare tranquillamente a 2.000 euro. E questo solo nell'impresa privata.

E' quanto viene dimostrato nella ricerca presentata al Festival dell'Economia di Trento dagli economisti Marco Manacorda, docente di Economia alla Queen Mary University di Londra, e Stefano Gagliarducci, docente presso l Università di Roma Tor Vergata.

I dati dal 1985 al 2011 di 300 mila politici e 800 mila lavoratori del settore privato sono stati spulciati e analizzati per scoprire, al di là delle percezioni comuni, il reale vantaggio economico di aver un parente in politica. Marco Manacorda: "Le stime che troviamo sono intorno a cinquecento euro all'anno per individuo. Certo c'è un notevole grado di etereogenità, sono ritorni medi. Le stime ci danno ritorni in termini di mesi lavorati di 1.2 - 1.3. Il che significa che viene dimostrato che ci sono tanto dei ritorni nell'accesso alle posizioni lavorative, tanto in termini di remunerazioni e di carriera e progressioni".

Il fattore nepotistico determina un enorme condizionamento sulla crescita dell'intero sistema economico. Basta pensare che se un anno di studio in più equivale a un rendimento del 6 per cento sulla retribuzione media, avere un cugino politico di per sè garantisce un rendimento del 3 per cento. "C'è un ritorno a degli asset non produttivi per l'economia. E questo tocca un tema di iniquità e di remunerazione di attività che non sono il merito, non sono il capitale umano. E riduce potenzialmente la motivazione a investire in capitale umano. E questo è potenzialmente fonte di distorsione".

Oltre a confermare un luogo comune tanto evidente, la ricerca ne smentisce altri: l'effetto sembra essere più forte al Centro-Nord rispetto al Sud, e nelle città dove esiste una sede di tribunale il fenomeno del nepotismo politico risulta più frequente.

Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Toshiba
Toshiba vola in Borsa (+22%) su ipotesi vendita chip
Intesa Sp
Intesa Sp, Gros-Pietro: Generali non ha chiesto ingresso in Cda
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Spazio, astronauti italiani e cinesi lavoreranno fianco a fianco
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
De Caro, alta velocità Brescia-Verona a marzo ok da Cipe