mercoledì 22 febbraio | 21:17
pubblicato il 18/ago/2014 14:22

Un italiano su 4 sceglie cibo come souvenir di viaggio

Prodotti tipici tra gli acquisti più gettonati in vacanza

Un italiano su 4 sceglie cibo come souvenir di viaggio

Roma, (askanews) - Quasi un italiano su quattro torna dalle vacanze con prodotti tipici come souvenir che si classificano come i preferiti nell estate 2014. E quanto emerge da una indagine Coldiretti/Ixe , nella settimana del primo controesodo, dalla quale si evidenzia però che quest anno una maggioranza del 39 per cento di italiani torna a mani vuote dalle ferie."Le difficoltà economiche - sottolinea la Coldiretti - costringono molti a risparmiare in vacanza e spingono anche verso spese utili, con i prodotti tipici come vino, formaggio, olio di oliva, salumi o conserve che vincono su tutte le altre scelte nell estate 2014". Al secondo posto si classificano gli oggetti tipici di artigianato, acquistati dal 20 per cento degli italiani mentre il 18 per cento acquista gadget, portachiavi, magliette e il 16 per cento cartoline e immagini del luogo che perdono terreno nella sfida con gli smartphone.

Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Alitalia
Alitalia, Uilt: pronti a nuovi scioperi, domani confermato
Toshiba
Toshiba vola in Borsa (+22%) su ipotesi vendita chip
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech