giovedì 08 dicembre | 15:42
pubblicato il 14/gen/2016 16:44

Un futuro previdenziale anche per gli esperti contabili

Ammessi in Cassa ragionieri. Pagliuca: "Così stabilità a 50 anni"

Un futuro previdenziale anche per gli esperti contabili

Roma, (askanews) - Con l'approvazione della legge di Stabilità, gli esperti contabili saranno ammessi di diritto nella Cassa di previdenza dei ragionieri. Si potrà così assicurare una copertura e un futuro previdenziale a molti professionisti che fino ad ora ne erano sprovvisti, a beneficio, anche, della cassa stessa che avrà maggior stabilità.

E' stato questa il tema del forum "Il futuro previdenziale degli esperti contabili" organizzato a Roma all'Hotel Nazionale dalla Cassa dei Ragionieri, a cui sono intervenuti, oltre ai professionisti del settore, diversi esponenti politici. L'auspicio è che quella dei ragionieri sia d'esempio anche ad altre casse.

Il sottosegretario al ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Massimo Cassano:

"Abbiamo risolto questo problema, degli esperti contabili, però ci sono una serie di problematiche che vanno risolte, compresa la tassazione. Abbiamo iniziato da questo oggi, ritengo sia utile e importante guardare tutte le casse perché credo vada fatta una riforma complessiva della previdenza privata".

L'ingresso degli esperti contabili è un risultato importante per la cassa di previdenza dei ragionieri, spiega il presidente Luigi Pagliuca:

"Ci permette di raggiungere una stabilità a 50 anni. Noi già prima di questo riconoscimento rispettavamo tutti gli obblighi di legge, avevamo una stabilità che andava oltre i 30 anni, che però da lì a poco, mi sembra al 47esimo anno, avrebbe esaurito il patrimonio, ora abbiamo praticamente una stabilità che tende all'infinito, perché i nuovi professionisti riusciranno a dare il giusto ricambio all'interno della nostra struttura".

Un primo passo, visto che si parla anche di una professione in crescita, ma per Pagliuca ora è necessario intervenire sulla tassazione.

"Sicuramente la doppia tassazione, perché siamo uno dei pochi casi in Europa che permette di pagare le tasse sia al momento in cui viene erogata la pensione sia durante lo sviluppo della pensione stessa, tassare i rendimenti finanziari vuol dire di fatto ridurre le pensioni".

Gli articoli più letti
Bce
Al via direttorio della Bce da cui è attesa proroga piano acquisti
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Ocse
Ocse, superindice in lieve aumento a ottobre ma in Italia -0,04%
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni