domenica 11 dicembre | 13:07
pubblicato il 02/set/2014 14:18

Uil: preoccupa il calo dell'occupazione nella grande industria

"Effetti della crisi piu' pesanti nel settore delle costruzioni" (ASCA) - Roma, 2 set 2014 - Per la Uil e' "sempre piu' preoccupante il calo di occupazione dipendente che sta investendo da anni la grande industria". Il segretario confederale Guglielmo Loy sottolinea che "i dati diffusi dall'Istat mostrano che a patire piu' pesantemente gli effetti della crisi continua a essere il settore delle costruzioni".

Il sindacalista aggiunge che "la creazione dell'occupazione e il mantenimento della stessa passano, inevitabilmente, dalla messa in atto di tutta una serie di politiche che rilancino i consumi di lavoratori e famiglie, riducendo la forte pressione fiscale, e che snelliscano l'eccessiva burocrazia che attanaglia il nostro ordinamento, non favorendo la nascita di nuove imprese. E' necessaria una vera e seria politica industriale che rilanci le nostre aziende. Solo in questo quadro potra' essere utile ridefinire, anche con coraggio, un nuovo sistema di regole del lavoro che possa accompagnare un rilancio del sistema produttivo fondato sulla crescita".

Vis

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina