sabato 21 gennaio | 23:16
pubblicato il 19/mag/2014 12:00

Uil: caos Tasi, solo 514 comuni su 832 hanno pubblicato aliquote

In 12 città (37,5%) l'imposta è più alta dell'Imu

Uil: caos Tasi, solo 514 comuni su 832 hanno pubblicato aliquote

Roma, 19 mag. (askanews) - "Puntualmente, ormai da tre anni, con l'avvicinarsi delle prime scadenze delle tasse sulla casa si rischia il caos totale. Mancano ormai pochi giorni alla scadenza della pubblicazione delle delibere sul sito del ministero dell'Economia (come prescritto dal decreto salva Roma) e, a tutt'oggi, sono soltanto 832 i municipi che hanno deliberato le aliquote di cui però soltanto 514 hanno reso nota la propria delibera. Di questi un terzo (32) sono città capoluogo di provincia di cui 9 capoluoghi di Regione (Ancona, Aosta, Bologna, Cagliari, Genova, Milano, Palermo, Roma, Torino)". Sono questi gli ultimi dati contenuti in un rapporto della Uil servizio politiche territoriali, che sta monitorando l'andamento della Tasi. Ciò che emerge da questo campione è un "ginepraio di aliquote e detrazioni diverse". Alla fine si avranno sicuramente 8.092 applicazioni diverse della Tasi, ma si rischia di avere oltre 75 mila combinazioni differenti di applicazione dell'imposta. Infatti, oltre che aliquote differenziate tra prime case e altri immobili, c'è la variante delle detrazioni. Per esempio a Bologna ci sono 23 detrazioni diverse in base alla rendita catastale dell'immobile, decrescenti con il crescere della rendita: si parte da 175 euro per gli immobili con rendita catastale fino a 327 euro fino ad arrivare a 5 euro per una casa con rendita catastale di 1.637 euro. "Se il buongiorno si vede dal mattino - commenta Guglielmo Loy, segretario confederale della Uil - la nuova imposta porterà delle amare sorprese per gli italiani. Infatti, tra Tasi, TARI e addizionali comunali si rischia di neutralizzare il bonus Irpef, o peggio come nel caso dei pensionati, esclusi dal bonus fiscale, il rischio è di peggiorare ulteriormente la situazione economica, aumentando il carico fiscale complessivo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4