sabato 10 dicembre | 02:13
pubblicato il 13/gen/2015 17:14

Ue:ok sforamenti 3% deficit-Pil su contributi fondo investimenti

Deviazione limitata e temporanea non darà procedura correttiva

Ue:ok sforamenti 3% deficit-Pil su contributi fondo investimenti

Roma, 13 gen. (askanews) - Via libera della Commissione europea a sforamenti del limite del 3 per cento sul deficit-Pil, e dei limiti sul debito pubblico, se "limitati e temporanei" e quando derivanti dai contributi nazionali allo European Fund for Strategic Investments (Efsi), previsto dal piano di rilancio degli investimenti voluto dal presidente Jean-Claude Juncker.

Rivendicando di onorare i suoi precedenti impegni, la Commissione "stabilisce che non verranno computati nella valutazione dei conti, sia in caso di procedura correttiva sia nel meccanismo preventivo", recita un comunicato dell'esecutivo comunitario. "Nel caso in cui il limite del 3 per cento non sia rispettato, la Commissione non lancerà una procedura per deficit eccessivo, se è dovuto al contributo (al fondo Ue) e se la deviazione è limitata e temporanea".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Francia
Francia, banca centrale taglia stime crescita citando la Brexit
Cambi
L'euro continua a calare dopo le mosse Bce, sotto 1,06 dollari
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina