martedì 21 febbraio | 13:53
pubblicato il 11/set/2014 12:00

Ue:manifatturiero Italia -24,5% produzione da 2007 e -19% aziende

E rapporto denuncia:produttività ferma anche con cali costo lavoro

Ue:manifatturiero Italia -24,5% produzione da 2007 e -19% aziende

Roma, 11 set. (askanews) - La crisi economica che si trascina dal 2007 ha provocato la chiusura di quasi una azienda su cinque nel manifatturiero in Italia, mentre la produzione è complessivamente crollata del 24,5 per cento. Lo rileva la Commissione europea nella scheda sull'Italia contenuta nel rapporto sulla competitività dei paesi Ue. I settori più colpiti sono stati farmaceutica, tessile, pellame e abbigliamento, mentre secondo l'Ue l'auto è il settore in cui il potenziale produttivi resta più lontano dai livelli precrisi: 40 per cento più basso. Intanto l'Ue denuncia che in Italia la produttività è rimasta ferma anche mentre diminuiva il costo del lavoro. In generale nella Penisola "la doppia recessione iniziata nel 2008 ha toccato il fondo nell'estate 2013 - si legge -. La produzione industriale sta attraversando una fase di recupero lenta e irregolare, sospinta da un aumento della fiducia delle imprese, a sua volta fondato sulla crescita degli ordinativi dall'estero". Dal 2011 l'export "ha rappresentato l'unico elemento capace di contribuire positivamente alla crescita. La recessione ha lasciato il segno sull'industria italiana: nel solo settore manifatturiero, dal 2007 il numero di aziende si è ridotto del 19 per cento circa ed alcuni settori, come quello farmaceutico, tessile, del pellame e dell'abbigliamento, sono stati colpiti in modo particolarmente duro". "Il potenziale del settore manifatturiero italiano è all'incirca un 15 per cento al di sotto dei livelli anteriori alla crisi (con un calo di almeno il 20 per cento registrato in 14 settori su 22, ed un massimo del 40 per cento nel settore automobilistico). Tutto ciò è conseguenza di un calo medio della produzione manifatturiera pari al 24,5 per cento - dice lo studio - e di una riduzione del tasso di utilizzo degli impianti pari ad otto punti percentuali".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Conti pubblici
Padoan: da migliori previsioni no impatto su manovra correttiva
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia