mercoledì 22 febbraio | 09:52
pubblicato il 13/gen/2014 14:22

Ue/Lavoro:da Bruxelles guida pratica per capire quando si e' 'residenti'

Ue/Lavoro:da Bruxelles guida pratica per capire quando si e' 'residenti'

(ASCA) - Bruxelles, 13 gen 2014 - Capire meglio quando un individuo europeo presente in un paese diverso da quello di origine puo' essere considerato a tutti gli effetti ''residente'' nel paese in cui si e' spostato. La Commissione europea ha pubblicato un guida con l'obiettivo di fornire ''un valido documento di lavoro per assistere istituzioni, lavoratori e cittadini'' nella loro vita comunitaria. La libera circolazione delle persone nell'Ue ha reso piu' semplice lo spostamento degli individui, ma ha creato il 'problema' della loro residenza. Anche per via di tipologie lavorative e contrattuali diverse, sono tante e tutte diverse le situazioni di permanenza in un altro Stato membro. Per il paese ospitante diventa necessario capire quando si e' di fronte a un caso di semplice ''presenza'' o di ''residenza'' (il diritto comunitario distingue tra ''stay'' - presenza temporanea - e ''residence'' - la presenza prolungata e continuata).

Le tipologie di cittadino europeo che si muove nell'area comunitaria e' variegata: ci sono studenti, pensionati, lavoratori distaccati (con contratto di lavoro in in un altro paese Ue di massimo 24 mesi), lavoratori fissi (con contratti di lavoro superiori ai 24 mesi), individui senza un lavoro che seguono il coniuge per motivi professionali. La Commissione Ue intende fare chiarezza, attraverso una guida che racchiude e sintetizza le disposizioni normative e le sentenze giurisprudenziali che aiutano a definire una situazione che non e' uniforme.

La guida chiarisce anzitutto che in linea di principio ''una persona che si sposta da un paese all'altro senza mantenere alcun legame significativo con il proprio paese d'origine non puo' essere piu' considerato come residente nel proprio paese d'origine anche se intende farvi ritorno''.

bne/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%