venerdì 24 febbraio | 19:16
pubblicato il 11/mag/2015 12:26

Ue, Vegas: dopo unione bancaria serve unione mercati capitali

Regole e tassazione siano omogenei in tutta Europa

Ue, Vegas: dopo unione bancaria serve unione mercati capitali

Rho-Pero, 11 mag. (askanews) - Dopo l'unione bancaria è giunta l'ora di dare vita al progetto di una unione dei mercati dei capitali realmente integrata. E' l'esortazione del presidente della Consob, Giuseppe Vegas, nel corso del suo intervento all'incontro annuale con il mercato finanziario. E il livellamento del piano di gioco - ha sottolineato Vegas - deve essere sia sul fronte delle leggi, con l'adozione di un Tuf europeo, sia soprattutto sulla tassazione. "Se essa resterà, come è oggi, troppo diversificata fra Paesi, il mercato non potrà mai essere unico e l'Europa sarà meno competitiva", ha detto.

"La realizzazione del progetto di capital markets union sarà decisiva per lo sviluppo economico dell'Europa nel prossimo decennio - ha spiegato -La sfida è impegnativa ma alla nostra portata". E a tal proposito Vegas cita il Talmud: "E se non ora quando?", perché "il tempo che abbiamo a disposizione non è infinito".

La banking union, ha spiegato, "non può che essere parte di un disegno più ampio, volto a promuovere tutte le diverse forme di finanziamento delle attività produttive". Per realizzare un vero livellamento del piano di gioco, ha proseguito, "occorre intervenire su molti altri comparti della regolamentazione che insistono sul mercato del credito, a partire da norme civilistiche e fallimentari". I diversi soggetti che concorrono a finanziare le attività produttive, ha proseguito ancora, "dovranno essere sottoposti a una disciplina regolamentare e di vigilanza omogenea" e a tal proposito "occorre prendere le mossa dalla redazione di un verto e proprio Testo unico della finanza europeo che codifichi in una singola fonte tutte le norme sui mercati finanziari del Vecchio Continente. Non è un obiettivo irrealistico, può essere perseguito nella corrente legislatura europea".

"Se questa sarò la reale portata della capital markets union essa potrà rappresentare il cruciale punto di passaggio verso una vera unione economica e fiscale - ha spiegato ancora Vegas - E per far funzionare un mercato finanziario europeo realmente unificato non si può trascurare il tema della tassazione. Dobbiamo darci la medesima tassazione e legge", ha concluso.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
Alitalia
Alitalia, sindacati: adesione sciopero unanime, azienda tratti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech