domenica 26 febbraio | 05:10
pubblicato il 17/nov/2015 12:11

Ue: stop Tasi non in linea con raccomandazioni, ma decide Italia

Dombrovskis: il punto è come viene compensata la misura

Ue: stop Tasi non in linea con raccomandazioni, ma decide Italia

Roma, 17 nov. (askanews) - L'abolizione della Tasi sulla prima casa "non va" nella direzione delle generali raccomandazioni della Commissione europea: che chiede di spostare il peso del fisco dal lavoro verso altre poste, come consumi, capitali e proprietà e immobili. Lo si legge nel documento dei tecnici dell'Ue che accompagna il rapporto di valutazioni sui progetti di bilancio 2016.

Nella conferenza stampa di presentazione, il vicepresidente della Commissione Valdis Dombrovskis ha però ricordato che "è anche risaputo che come orientare la tassazione è compito degli Stati: spetta a loro valutare".

"La questione - ha proseguito Dombrovskis - è quali implicazioni di bilancio ha questa misura e come l'Italia intenda compensarne le conseguenze. Qui poi torniamo alla questione della flessibilità di bilancio".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech