domenica 04 dicembre | 07:53
pubblicato il 05/mag/2015 11:00

Ue stima lievi miglioramenti lavoro Italia, occupati 2015 +0,6%

Disoccupati 2015 12,4% poi si stabilizzano con rientro scoraggiati

Ue stima lievi miglioramenti lavoro Italia, occupati 2015 +0,6%

Roma, 5 mag. (askanews) - Flebili miglioramenti delle prospettive di lavoro in Italia, nelle previsioni di primavera appena diffuse dalla Commissione europea. Ora sul 2015 si attende un incremento dell'occupazione dello 0,6 per cento, cui seguirà un più 0,8 per cento nel 2016. Valori leggermente più elevati di quelli attesi nelle stime diffuse lo scorso 5 febbraio, ovvero più 0,4 per cento su 2015 e più 0,7 per cento sul 2016.

Nel frattempo, secondo l'Ue il tasso di disoccupazione in Italia resterà elevato, superiore alla soglia del 12 per cento, limandosi però quest'anno al 12,4 per cento, dal 12,7 per cento del 2014. Sul 2016 non sono attese ulteriori riduzioni. Nelle previsioni invernali, tre mesi fa, veniva previsto un 12,8 per cento quest'anno, invariato dal 2014, e un 12,6 per cento sul 2016.

Nella scheda sulla Penisola Bruxelles spiega che l'occuapzione dovrebbe migliorare con il rafforzamento della crescita. La stabilizzaizone del tasso di disoccupazione sul 2016 si piega invece con il ritorno sul mercato di persone precedentemente "scoraggiate" (e che quindi vengono contabilizzate tra gli inattivi invece che tra i disoccupati).

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari