martedì 21 febbraio | 02:08
pubblicato il 25/giu/2013 12:04

Ue: Squinzi, Letta eviti sorveglianza indiretta su Italia

(ASCA) - Milano, 25 giu - Archiviata la procedura di infrazione per deficit eccessivo, ora il rischio dell'Italia e' quello di essere messa ''sotto una sorveglianza indiretta'' dall'Europa. A paventarlo e' il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, che in vista del Consiglio europeo del fine settimana sollecita il governo a ''programmare un po' meglio la propria azione per avere qualche vincolo in meno in Europa. Su questo ''non abbiamo tempo da perdere'', ha messo in chiaro il presidente di Confindustria lanciando un avvertimento all'esecutivo: ''Non vorrei che ci mettessero qualche condizione di contorno per essere ancora sotto sorveglianza indiretta anche se ufficialmente non lo saremmo''. Squinzi non teme un crollo della moneta unica: ''Non credo'', ha risposto ribadendo che l'euro ''resta fondamentale ed e' un collante che tiene insieme l'Ue. Uscire dall'euro sarebbe devastante''.

fcz/cam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, Delrio: ci sono problemi seri, siamo preoccupati
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Conti pubblici
Padoan: da migliori previsioni no impatto su manovra correttiva
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia