lunedì 16 gennaio | 17:03
pubblicato il 25/giu/2013 12:04

Ue: Squinzi, Letta eviti sorveglianza indiretta su Italia

(ASCA) - Milano, 25 giu - Archiviata la procedura di infrazione per deficit eccessivo, ora il rischio dell'Italia e' quello di essere messa ''sotto una sorveglianza indiretta'' dall'Europa. A paventarlo e' il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, che in vista del Consiglio europeo del fine settimana sollecita il governo a ''programmare un po' meglio la propria azione per avere qualche vincolo in meno in Europa. Su questo ''non abbiamo tempo da perdere'', ha messo in chiaro il presidente di Confindustria lanciando un avvertimento all'esecutivo: ''Non vorrei che ci mettessero qualche condizione di contorno per essere ancora sotto sorveglianza indiretta anche se ufficialmente non lo saremmo''. Squinzi non teme un crollo della moneta unica: ''Non credo'', ha risposto ribadendo che l'euro ''resta fondamentale ed e' un collante che tiene insieme l'Ue. Uscire dall'euro sarebbe devastante''.

fcz/cam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Calenda: no a nuova rinazionalizzazione
Fca
Fca, Calenda: Berlino si occupi di Volkswagen
Luxottica
Luxottica ed Essilor verso fusione, Luxottica vola in borsa (+13%)
Luxottica
Luxottica si unisce a Essilor, nasce leader prodotti per la vista
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Germania in guerra contro Fca: "Richiamare 500, Doblò e Renegade"
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, mobilità sempre più ecosostenibile DriveNow