domenica 11 dicembre | 14:55
pubblicato il 19/feb/2013 18:49

Ue: Squinzi, Italia non resti fuori dal brevetto unico

(ASCA) - Roma, 19 feb - Confindustria in una nota esprime soddisfazione per la firma del trattato internazionale che istituisce il tribunale unico dei brevetti, avvenuta oggi a Bruxelles a margine del Consiglio Competitivita'. ''Si tratta di una tappa importante verso un sistema unico europeo di protezione della proprieta' intellettuale, che le imprese aspettano da decenni - ha detto Giorgio Squinzi presidente di Confindustria -. Il fatto che anche l'Italia abbia firmato il trattato e' un segnale particolarmente positivo. Tuttavia fare parte del nuovo sistema giurisdizionale senza aderire al brevetto unico e' come pedalare con un piede solo: occorre quindi che l'Italia aderisca anche alla cooperazione rafforzata sul brevetto unico, come Confindustria chiede da tempo. Auspico - conclude Squinzi - che il nuovo Parlamento e il nuovo Governo accolgano la nostra richiesta, evitando cosi' di marginalizzare l'Italia nel rinnovato orizzonte europeo della proprieta' intellettuale''. com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina