domenica 19 febbraio | 16:19
pubblicato il 10/feb/2014 12:54

Ue: Squinzi, antieuropeismo non ci appartiene, colpa dell'austerity

(ASCA) - Milano, 10 feb 2014 - ''La crisi e le politiche di austerity hanno fatto crescere pericolosamente un sentimento anti-europeista che non appartiene alla nostra cultura e alla nostra storia''. Ne e' convinto il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, che lo ha sottolineato nel corso del suo intervento dal palco della Mobility Conference di Assolombarda. Secondo il numero uno degli industriali, l'antieuropeismo si contrasta con ''risposte concrete, non affidandoci alla sola passione europea, utilizzando appieno le opportunita' che ci vengono da Bruxelles e facendo sentire la nostra voce, quando necessario, per evitare squilibri o penalizzazioni del nostro Paese rispetto a chi vuole pesare di piu' e influenzare le scelte politiche europee''. fcz/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia