venerdì 02 dicembre | 19:23
pubblicato il 08/giu/2013 12:00

Ue/ Saccomanni: Bce fatto misure che riducono rischio disastri

"Nel caso economia e inflazione dovessero cambiare"

Ue/ Saccomanni: Bce fatto misure che riducono rischio disastri

Venezia, 8 giu. (askanews) - "Quello che e' stato fatto dalla Bce e' molto importante. Se oggi non c'e' piu' il 'cigno nero', si deve all'intervento della Bce, che e' stata in grado di introdurre una serie di misure che riduranno il rischio di gravi disastri, nel caso in cui l'economia e la situazione inflazionistica dovessero cambiare". A dirlo il ministro dell'economia, Fabrizio Saccomanni nel suo intervento al Consiglio per le relazioni Italia-Usa a Venezia. L'ex dg di Bankitalia, ha sottolineato le azioni fatte dall'Eurotower che "vanno in una situazione favorevole rispetto altrove". Per Saccomanni, poi, la crisi attuale "e' piu' complessa di quella del 1929"; "magari - ha aggiunto - e' meno grave come conseguenze economiche o disoccupazionali, ma il fatto che non siamo ancora usciti da una crisi iniziata nel 2007 e che anche negli Usa ci siano temi irrisolti, dimostra che ha colpito l'Occidente". Il ministro dell'economia ha ricordato che l'Europa ha fatto molto e oggi ha "un sistema chiaro e completo di governance economica", attraverso sistemi e procedure di vigilanza reciproca che "garantiscano che gli errori del passato non vengano ricompiuti, anche in termini di finanza pubblica". Anche l'unione bancaria e' stato un obiettivo importante perseguito dall'Eurotower "che e' un progetto centrale" e che "non e' di semplice realizzazione", ma su cui "abbiamo fatto grossi passi avanzati" e la sorveglianza bancaria, che "e' a buon punto e sara' introdotta fra poco tempo". Per Saccomanni e' necessario "rassicurare la comunita' finanziaria internazionale dicendo loro che il sistema bancario europeo non e' cosi' negativo come viene detto. La sensazione che il sistema bancario europeo sia sottocapitalizzato- ha proseguito - troppo debole e non trasparente e' una grossa esagerazione", e che anche l'Italia e' pronta "a operare dentro la vigilanza europea". "L'Fmi - ha concluso - ha condotto un'analisi sul sistema bancario italiano e ha mostrato come sia capitalizzato e in grado di resistere a scossoni. Ovviamente ci sono problemi in singoli istituti, ma l'idea di una debolezza diffusa e' sopravvalutata".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Eni
Eni: cessato allarme incendio nella raffineria di Sannazzaro
Censis
Censis: ko economico giovani,più poveri di coetanei di 25 anni fa
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari