giovedì 19 gennaio | 18:18
pubblicato il 15/ott/2013 16:05

Ue: Rehn, valutiamo esclusione spese produttive da conteggio deficit

(ASCA) - Lussemburgo, 15 ott - La Commissione europea valuta la possibilita' di non calcolare la spesa per gli investimenti produttivi nel conteggio del deficit dei paesi membri, gia' a partire dalle leggi finanziarie e di stabilita' che gli Stati membri presenteranno entro la mezzanotte di oggi. Lo afferma il commissario europeo per gli Affari economici e monetari, Olli Rehn, nel corso della conferenza stampa conclusiva dell'Ecofin. ''Dopo ripetuti richiami la Commissione ha vagliato con grande attenzione questa cosa''. Come risultato ''entro certe specifiche condizioni e nei limiti del patto di stabilita', la Commissione terra' conto degli investimenti pubblici in progetti di importanza europea nella valutazione dei progetti di bilancio per il 2014''. bne/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fed
Fed, Yellen vede tassi al 3% alla fine del 2019
Petrolio
Petrolio, Aie rivede al rialzo domanda mondiale, cala offerta Opec
Ilva
Ilva, Laghi: in 2016 produzione +23% con 5,8 mln tonnellate
Terremoti
Terremoto, Juncker: Ue pronta a mobilitare tutti i suoi strumenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale