giovedì 08 dicembre | 04:00
pubblicato il 17/dic/2013 16:01

Ue: Pmi piu' verdi, 67% ha adottato misure per risparmio energetico

Ue: Pmi piu' verdi, 67% ha adottato misure per risparmio energetico

(ASCA) - Roma, 17 dic - Rispetto all'anno scorso, le Pmi europee sono diventate piu' efficienti sotto il profilo delle risorse e stanno contribuendo in misura notevole alla transizione verso un'economia a basse emissioni di carbonio.

Lo dimostra l'indagine Eurobarometro 2013 su ''Pmi, efficienza delle risorse e mercati verdi'' pubblicata oggi.

Ad esempio, secondo l'indagine, il 42% delle Pmi dell'Ue risulta avere ora almeno un dipendente ''verde'' a tempo pieno o a tempo parziale. Si tratta di un aumento del 5% rispetto al 2012, superiore alle previsioni delle imprese di quasi due anni fa.

Piu' di nove Pmi su dieci hanno inoltre adottato almeno una misura per migliorare la propria efficienza dal punto di vista delle risorse e il livello dei loro sforzi e' aumentato dall'anno scorso. Le misure piu' comuni hanno riguardato la riduzione al minimo dei rifiuti (67%), il risparmio energetico (67%) e il risparmio dei materiali (59%). Almeno la meta' delle PMI, inoltre, ricicla riutilizzando materiali o rifiuti al suo interno o risparmiando acqua (ambedue 51%).

La meta' delle Pmi europee attive sui mercati verdi commercializza prodotti e servizi con caratteristiche ambientali quali la produzione biologica e l'etichettatura ecologica o la progettazione ecocompatibile (51%). Piu' di un terzo di esse (35%) offre prodotti o servizi nel settore dei materiali riciclati (il 6% in piu' rispetto al 2012).

Costruzioni, cibi e bevande ed attrezzature e macchinari elettronici e meccanici costituiscono ancora i prodotti e i servizi ecologici piu' venduti.

''Sono lieto di vedere che le Pmi stanno raccogliendo la grande sfida posta dal passaggio ad un'economia piu' verde.

Dobbiamo tuttavia sostenere maggiormente i loro sforzi, in modo che possano trarre vantaggio dalle possibilita' non sfruttate di ridurre i costi, incrementare le entrate e creare nuovi posti di lavoro 'verdi''', ha dichiarato Antonio Tajani, vicepresidente della Commissione europea nonche' responsabile per l'Industria e l'imprenditoria.

''L'indagine - ha aggiunto - mostra inoltre che le Pmi degli Stati Uniti stanno rapidamente guadagnando posizioni, per cui dobbiamo stare attenti a non cullarci sugli allori.

Abbiamo molto lavoro da compiere per diventare piu' competitivi in questo importante settore''.

rba/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: Vigilanza Bce studia proroga fino a 31 gennaio
Banche
I 5 requisiti necessari a un eventuale "salva banche" con l'Esm
Banche
Ue multa Agricole, Hsbc e JPMorgan su cartello Euribor: 485 mln
L.Bilancio
L.Bilancio: Senato approva fiducia con 173 sì
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni