lunedì 23 gennaio | 14:15
pubblicato il 26/giu/2013 11:38

Ue: Parlamento 'boccia' proposta budget, Mff a vertice capi di Stato

(ASCA) - Bruxelles, 26 giu - Il budget settennale dell'Unione europea finisce sul tavolo del vertice dei capi di Stato e di governo dei paesi Ue: non c'e' accordo tra Parlamento e Consiglio sulla proposta di quadro finanziario pluriannuale (Mff 2014-2020), e il tema sara' discusso dai diretti interessati gia' domani. Il presidente del Parlamento europeo, Martin Schulz, parlera' col primo ministro dell'Irlanda, il paese con la presidenza di turno del Consiglio europeo, e cerchera' di trovare una soluzione. Un dibattito che potrebbe far slittare l'inizio dei lavori, fissato alle 16:30 (per quell'ora si incontreranno le parti sociali, il vertice vero e proprio iniziera' alle 18:00). Non e' chiaro se di Mff si discutera' prima, magari nel corso del primo pomeriggio, o se il dover discutere del bilancio imporra' uno slittamento dei lavori del vertice, incentrato su politiche per l'occupazione e unione bancaria (sempre che l'Ecofin straordinario di oggi produca un testo sul meccanismo di risoluzione delle crisi bancarie). Socialisti, liberali e verdi sono contrari alle proposte avanzate dalla presidenza irlandese, che pure ha cercato di venire incontro alle richieste del Parlamento europeo, introducendo la possibilita' di rivedere l'attuale accordo nel 2016 (clausola di revisione), di spostare risorse da un anno all'altro (la clausola di flessibilita'), di iniziare a discutere della possibilita' di dotare l'Unione europea di un bilancio proprio indipendente dai bilanci nazionali (le risorse proprie). Una proposta pero' ritenuta troppo ambigua. ''Non voteremo un accordo trovato a meta''', il commento del presidente dell'Alde, Guy Verhofstadt. ''Il testo della presidenza irlandese e' inaccettabile'', la reazione di Daneil Cohn-Bendit, co-presidente dei Verdi. ''Non c'e' un impegno vincolante sull'introduzione di un sistema di risorse proprie, e la clausola di flessibilita' cosi' com'e' proposta non e' sufficiente'', la posizione di Rebecca Harms, altro co-presidente del gruppo dei Verdi. ''La presidenza irlandese ha annunciato un accordo politico quando questo non c'e''', il commento di Paolo De Castro (S&D), presidente della commissione Agricoltura. Preso atto della situazione, il presidente del Parlamento europeo con una lettera ha informato la presidenza irlandese che il Parlamento non sosterra' il testo su budget, che dovrebbe essere votato a Strasburgo la prossima settimana in occasione dell'ultima sessione plenaria prima della pausa estiva. Per cercare di trovare una soluzione e' stato dunque deciso di tentare un accordo in occasione del vertice.

bne/red

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Commercio
Ricerca Nielsen, 87% di chi naviga in internet fa shopping online
Bce
Draghi: collaborazione Stati invece di "richiami a cupi passati"
Borsa
Borsa, Piazza Affari piatta a metà mattinata. Ftse Mib -0,08%
Pensioni
Pensioni, Boeri: manovra fa aumentare debito
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Samsung: incidenti del Galaxy Note 7 causati da batteria
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4