giovedì 23 febbraio | 13:02
pubblicato il 24/mag/2016 13:42

Ue, Padoan: positivo giudizio Commissione e Fmi su Italia

Riforme, ripresa e sistema bancario, andiamo in giusta direzione

Ue, Padoan: positivo giudizio Commissione e Fmi su Italia

Bruxelles, 24 mag. (askanews) - Il ministro dell'Esconomia, Pier Carlo Padoan, ha giudicato "positivo" oggi a Bruxelles il giudizio della Commissione europea sui conti pubblici italiani e ha sottolineato il riconoscimento del Fmi degli sforzi fatti dal Paese. "Mi sembra che il giudizio sull'Italia sia molto positivo", ha detto il ministro al suo arrivo alla riunione dell'Eurogruppo, in riferimento alle decisioni di mercoledì scorso della Commissione europea.

"Aggiungo - ha proseguito Padoan - che ieri il Fondo Monetario ha rilasciato il suo statement della missione ai sensi dell'articolo 4: si riconosce un grandissimo sforzo di riforme, l'economia italiana si sta riprendendo, il sistema bancario si sta rafforzando, quindi - ha concluso il ministro - andiamo ad una velocità soddisfacente nella giusta direzione".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Uilt: pronti a nuovi scioperi, domani confermato
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Grecia
Grecia, Regling: non ci sarà bisogno di nuovo salvataggio in 2018
Conti pubblici
Moscovici: adesso Italia non adempiente, spero agisca in tempo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Nestlé eliminerà 18.000 tonn. di zucchero da prodotti entro 2020
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech