domenica 11 dicembre | 11:08
pubblicato il 05/giu/2013 13:04

Ue: ok della Commissione, la Lettonia puo' entrare nell'euro

(ASCA) - Bruxelles, 5 giu - La Lettonia e' pronta per entrare nell'Euro. Questa la valutazione della Commissione europea sulla repubblica baltica nel rapporto sulla convergenza per la Lettonia, che a marzo ha chiesto di poter entrare nell'eurozona e che a questo punto, dopo la valutazione positiva di Bruxelles, quasi certamente vi entrera'. Il giudizio positivo della Commissione Ue e' un passo formale necessario per avviare il processo di adesione della Lettonia alla moneta unica. Ora il dossier sara' discusso a fine giugno dai capi di Stato e di governo dei paesi dell'Ue nel vertice del Consiglio Ue e la decisione della Commissione europea dovra' essere sostenuta dal consiglio Ecofin del 9 luglio. Se tutto va bene la Lettonia potra' introdurre l'Euro gia' dal primo gennaio 2014, e i paesi con la moneta unica per quella data diventeranno cosi' diciotto.

Il rapporto di convergenza redatto dalla Commissione Ue mostra che il tasso d'inflazione medio della Lettonia negli ultimi dodici mesi si e' attestato all'1,3%, ''ben al di sotto'' del valore di riferimento del 2,7%, e l'inflazione ''dovrebbe rimanere al di sotto del valore di riferimento nel periodo a venire''. Il deficit sul Pil e' stato ridotto dall'8,1% del 2010 all'1,2% del 2012, e tale valore dovrebbe restare invariato nel 2013. La Commissione europea, recita il rapporto, ''ritiene che la Lettonia abbia corretto il deficit eccessivo in modo credibile e sostenibile'' e per questo ha gia' chiesto la chiusura della procedura per deficit eccessivo. Ancora, la Repubblica baltica ha ridotto il tasso di interesse di lungo periodo al 3,8%, sotto il valore di riferimento del 5,5%, e la legislazione nazionale in campo monetario ''e' compatibile con la legislazione comunitaria''.

Per tutti questi motivi la Lettonia e' ritenuta in grado di poter essere ammessa nella famiglia dell'Euro.

Soddisfatto il commissario europeo per gli Affari economici e monetari, Olli Rehn. ''La Lettonia e' un esempio di come si possono correggere gli squilibri macroeconomici''.

Non solo. ''Il desiderio della Lettonia di adottare l'Euro e' un segnale di fiducia nella nostra moneta unica e un'ulteriore dimostrazione del fatto che chi prevedeva la disintegrazione dell'Euro sbagliava''.

bne/red

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina