domenica 04 dicembre | 21:42
pubblicato il 05/mag/2014 19:11

Ue: Nomisma, per Italia esame sui conti non sara' una passeggiata

(ASCA) - Roma, 5 mag 2014 - ''Le previsioni della Commissione vanno lette alla luce della richiesta di deroga che l'Italia ha chiesto sui conti pubblici 2014'' , dichiara Sergio De Nardis capo economista di Nomisma. De Nardis sottolinea come le previsioni della Commisione UE non vedano ''il quasi pareggio di bilancio strutturale nel 2015 ipotizzato dal governo nel Def. Ci sono sei decimi di punto di distanza tra il deficit strutturale della commissione e quello del governo per l'anno prossimo''.

Una differenza, spiega De Nardis legata al fatto che le previsioni della Commisione non incorporano ne' il taglio Irpef (10 mld in meno di entrate) ne' gli effetti della spending review (-17 miliardi in meno di spesa) e ''cio' contribuisce ad ampliare di uno 0,4% il deficit/PIL ipotizzato dalla commissione per il 2015 rispetto a quello del governo. A cio' si aggiunge una stima dell'effetto negativo del ciclo economico sui conti pubblici meno forte di quella del governo con conseguente ampliamento della parte attribuibile ad andamenti strutturali''.

Ma non c'e' solo il deficit, ''il secondo elemento e' la stima sensibilmente piu' elevata del rapporto debito/PIL nelle ipotesi della Commissione rispetto al governo (2,5 punti in piu' quest'anno che diventano 4,5 l'anno prossimo) Nell'insieme, queste valutazioni fanno pensare che l'esame Italia non sara' proprio una passeggiata'' conclude De Nardis.

red/men

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari