martedì 21 febbraio | 15:32
pubblicato il 25/set/2012 05:10

Ue/ Moavero: Bilancio pluriennale, le due battaglie dell'Italia

Su criteri e finanziamenti per nuova Pac e per fondi strutturali

Ue/ Moavero: Bilancio pluriennale, le due battaglie dell'Italia

Bruxelles, 25 set. (askanews) - Il governo sta conducendo una battaglia su due fronti nell'Ue nel negoziato per il quadro pluriennale di bilancio comunitario 2014-2020: da una parte,con il gioco di squadra dei ministeri degli Affari europei e delle Politiche agricole, per correggere alcuni aspetti della riforma della Pac (Politica agricola comune) che non tengono abbastanza conto delle caratteristiche peculiari e degli interessi del settore in Italia; dall'altro, per evitare che la nuova politica di coesione penalizzi le regioni in ritardo di sviluppo del Paese, con fondi inferiori a quelli ottenuti in precedenza e criteri di finanziamento che finirebbero per favorire regioni relativamente più ricche, ad esempio in Germania o in Francia, a scapito di quelle in italiane in ritardo di sviluppo. Lo ha spiegato a Bruxelles il ministro per le politiche comunitarie, Enzo Moavero Milanesi, a margine del Consiglio Affari generali dell'Ue, ricordando che l'Italia, nonostante questi due punti controversi, appoggia comunque l'obiettivo quantitativo della Commissione europea, che vuol mantenere i limiti di spesa per tutto il settennio sul livello del periodo di programmazione precedente (2007-2013), ovvero all'1,06% del Pil complessivo degli Stati membri in termini di impegni e all'1% in termini di pagamenti. Per cercare di trovare un accordo fra i Ventisette, il presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy ha convocato un vertice straordinario specifico dei capi di Stato e di governo, per giovedì 22 e venerdì 23 novembre, avvertendo le delegazione nazionali, secondo quanto riferiscono fonti diplomatiche, che la riunione potrebbe proseguire per tutto il sabato e la domenica successivi.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia