sabato 10 dicembre | 16:16
pubblicato il 11/mag/2012 11:00

Ue/ Italia, tagliate previsioni Pil: 2012 -1,4%, 2013 +0,4%

L'aggiornamento delle stime della Commissione europea

Ue/ Italia, tagliate previsioni Pil: 2012 -1,4%, 2013 +0,4%

Roma, 11 mag. (askanews) - La Commissione europea ha rivisto al ribasso le previsioni di crescita economica dell'Italia: su quest'anno ora si attende una recessione del Pil dell'1,4 per cento mentre sul 2013 prevede un più 0,4 per cento. Nelle stime precedenti, risalenti a novembre, prevedeva invece un Pil 2012 al più 0,1 per cento e un più 0,7 per cento sul prossimo anno. I dati sono leggermente peggiori delle previsioni del governo italiano, inserite del Documento di economia e finanza del mese scorso che indicavano un meno 1,2 per cento sul pil 2012 e un più 0,5 per cento sul 2013. All'opposto le stime Ue sono leggermente migliori di quelle fornite il mese scorso dal Fondo monetario internazionale, che sull'Italia ha previsto un Pil 2012 al meno 1,9 per cento e un ulteriore meno 0,3 per cento sul 2013.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina