sabato 25 febbraio | 11:34
pubblicato il 11/nov/2014 16:07

Ue: "Debito Italia è un freno che crea grave vulnerabilità"

Mentre la crisi ha esacerbato perdita di potenziale di crescita

Ue: "Debito Italia è un freno che crea grave vulnerabilità"

Roma, 11 nov. (askanews) - Il debito pubblico dell'Italia, che la Commissione europea giudica "molto elevato", rappresenta un "freno rilevante" per la sua economia e "una grave vulnerabilità, in particolare nel contesto attuale di bassa crescita e inflazione". Lo afferma la Commissione europea in un rapporto di monitoraggio sull'attuazione delle misure necessarie a correggere gli squilibri economici nella penisola. Il tutto mentre "la crisi ha esacerbato la perdita di potenziale di crescita italiano".

Si tratta di una analisi distinta dal giudizio sulla legge di Stabilità, in corso di elaborazione e che la stessa commissione europea dovrebbe pubblicare nei prossimi giorni. Il documento, della direzione generale Affari economici, guarda piuttosto le misure strutturali messe in campo dal paese, in vista di un giudizio distinto.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Banche
Rbs, in nove anni 60 mld di perdite e 45 mld di aiuti di Stato
Germania
Cina primo partner commerciale della Germania: scalzati Usa
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech