domenica 11 dicembre | 09:13
pubblicato il 16/dic/2013 12:00

Ue, De Girolamo annuncia battaglia contro "semaforo" britannico

"Non arretro di un millimetro, farò sentire forte voce Italia"

Ue, De Girolamo annuncia battaglia contro "semaforo" britannico

Bruxelles, 16 dic. (askanews) - Il ministro delle Politiche agricole, Nunzia De Girolamo, è apparsa determinata a proseguire con forza, al Consiglio Agricoltura dell'Ue oggi a Bruxelles, la battaglia dell'Italia contro il sistema di etichetttatura "a semaforo" che la Gran Bretagna sta applicando ai prodotti alimentari venduti nelle sue grandi catene di distribuzione. "Non intendo arretrare di un millimetro e farò sentire molto forte la voce dell'Italia", ha detto il ministro ai cronisti al suo arrivo al Cnsiglio stamattina. Durante la riunione di oggi, ha annunciato De Giromlamo, "sarà ampliata la platea degli Stati" che sostegnono la battaglia dell'Italia. "Tante produzioni di eccellenza italiane potrebbero avere un danno da un'etichettatura ingannevole e, credo, ingiusta. Serve rispetto fra i Paesi", ha osservato ancora il ministro. Il semaforo, finalizzato ad avvertire i consumatori del rischio che comporta l'eccesso di grassi, sale e zuccheri negli alimenti che acquistano, rischia paradossalemente di penalizzare proprio i prodotti più importanti del cibo "made in Italy" e le denominazioni protette della dieta mediterranea, sinonimo di qualità e genuinità, che sono tutelate e promosse dall'Ue. Il semaforo nell'etichetta di un alimento diventa rosso quando vengono superate le dosi massime giornaliere ("daily intake") di grassi (17,5 grammi) sale (1,5 grammi) e zuccheri (22,5 grammi) per 100 grammi di prodotto. La battaglia contro il "semaforo" in Consiglio Ue, a livello ministeriale, è cominciata il 10 dicembre scorso a Bruxelles, durante il Consiglio Salute, quando le critiche espresse dell'Italia sono state appoggiate esplicitamente da nove paesi (Francia, Spagna, Cipro, Grecia, Romania, Portogallo, Lussemburgo, Slovacchia e Slovenia), mentre nessuno ha sostenuto la difesa d'ufficio del rappresentante britannico.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina