lunedì 27 febbraio | 04:08
pubblicato il 08/feb/2013 15:38

Ue: Consiglio taglia budget trasporti, 1.533 firme su petizione Kallas

(ASCA) - Bruxelles, 8 feb - Il commissario europeo per i Trasporti, Siim Kallas, decide di non commentare le proposte di bilancio pluriennale dell'Unione europea in circolazione in queste ore, che prevedono forti tagli ai trasporto. L'esecutivo comunitario, nella sua proposta di budget per il periodo 2014-2020, aveva chiesto 40 miliardi di euro, a cui si aggiungono altri 10 miliardi provenienti dai Fondi di coesione. A parita' di risorse da Fondi di coesione, a novembre il presidente del Consiglio europeo, Herman Van Rompuy, aveva ridotto a 31 i miliardi per il Connecting Europe facility (Cef), il meccanismo per il collegamento europeo attraverso la rete dei trasporti. Alla vigilia del vertice dei capi di Stato e di governo di paesi Ue, ancora in corso, sulla propria pagina web, Kallas ha pubblicato un appello per sostenere il Cef contro i tagli proposti dal Consiglio europeo. In appena tre giorni ha raggiunto le 1.533 sottoscrizioni. Kallas lascia che siano gli altri a parlare.

Il tam-tam e' anche mediatico: l'appello del commissario Ue per i Trasporti e' stato ''ri-twittato'' 600 volte.

bne/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech