martedì 21 febbraio | 16:15
pubblicato il 03/lug/2013 16:37

Ue: Centrella (Ugl), minore rigore conti sia per infrastrutture e fisco

(ASCA) - Roma, 3 lug - ''L'allentamento del rigore sia utilizzato per investimenti nelle infrastrutture e per immettere liquidita' nel sistema, cosi' da dare forma e slancio anche alle nuove norme introdotte a sostegno dell'occupazione''. Questa l'indicazione del Segretario Generale dell'Ugl, Giovanni Centrella, in merito al ''si''' di Bruxelles ad una maggiore flessibilita' nei conti pubblici italiani.

Per il sindacalista ''il completamento o l'avvio di opere anche piccole da Nord a Sud, purche' necessarie e funzionali all'industria, rappresenterebbero un valido volano per tutta l'economia, cosi' come alleggerire la pressione fiscale con l'obiettivo di restituire piu' risorse nelle tasche di lavoratori, pensionati, famiglie e imprese significherebbe rianimare un mercato interno ormai esanime, di cui la disoccupazione, giovanile e non, e' l'effetto piu' grave da fronteggiare''.

red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia