giovedì 23 febbraio | 01:54
pubblicato il 04/apr/2014 13:45

Ue: Camusso, serve mutualizzazione debiti sovrani

Ue: Camusso, serve mutualizzazione debiti sovrani

(ASCA) - Firenze, 4 apr 2014 - Una ''mutualizzazione'' a livello europeo dei debiti sovrani. E' la proposta lanciata da Susanna Camusso, segretario generale della Cgil, intervenuta al congresso della Filt a Firenze.

''Non si possono fare politiche - ha detto parlando a margine dei lavori - che scaricano sulle singole nazioni il taglio del debito pubblico ma operando una operazione di mutualizzazione dei debiti sovrani all'interno dell'Europa per tutti i Paesi, non solo per quelli piu' in difficolta' trovando cosi' modo di liberare risorse sia a livello europeo che delle singole nazioni per far ripartire gli investimenti''.

Intervenendo dal palco, la Camusso aveva anche commentato le decisioni prese ieri dalla Bce: ''Le scelte annunciate ieri - ha detto - sono di reazione alla recessione, speriamo che non diventino credito al sistema bancario ma al sistema produttivo e alle persone''.

afe/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Alitalia
Alitalia, Uilt: pronti a nuovi scioperi, domani confermato
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech