lunedì 05 dicembre | 09:44
pubblicato il 27/giu/2013 16:54

Ue: Cameron, bilancio? Rispettare accordo di febbraio

(ASCA) - Bruxelles, 27 giu - ''Quello che e' di essenziale importanza e' il rispetto degli impegni presi a febbraio e che sia difeso il rebate del Regno Unito''. Cosi' il premier britannico, David Cameron, a proposito dell'accordo sulla proposta di bilancio finanziario pluriennale. Oggi e' stato raggiunto un accordo che tra le altre cose prevede la possibilita' di rivedere il bilancio nel 2016.

Rifacendosi agli accordi presi dai capi di Stato e di governo dei paesi dell'Ue a febbraio, Cameron fa riferimento ai tetti di spesa: 960 miliardi di impegni e 908 miliardi di pagamenti. La Gran Bretagna e' il paese che aveva chiesto un budget settennale leggero, anche piu' di quello stabilito.

Inoltre, Cameron insiste sul 'rebate', il rimborso concesso agli stati che contribuiscono di piu' economicamente al funzionamento dell'Ue e ottengono meno in termini economici.

Il rebate e' attualmente riconosciuto per Gran Bretagna e, in base agli accordi di febbraio, anche a Paesi Bassi (695 milioni di euro), Svezia (185 milioni) e Danimarca (130 milioni di euro).

bne/red

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari