giovedì 23 febbraio | 17:39
pubblicato il 27/giu/2013 16:54

Ue: Cameron, bilancio? Rispettare accordo di febbraio

(ASCA) - Bruxelles, 27 giu - ''Quello che e' di essenziale importanza e' il rispetto degli impegni presi a febbraio e che sia difeso il rebate del Regno Unito''. Cosi' il premier britannico, David Cameron, a proposito dell'accordo sulla proposta di bilancio finanziario pluriennale. Oggi e' stato raggiunto un accordo che tra le altre cose prevede la possibilita' di rivedere il bilancio nel 2016.

Rifacendosi agli accordi presi dai capi di Stato e di governo dei paesi dell'Ue a febbraio, Cameron fa riferimento ai tetti di spesa: 960 miliardi di impegni e 908 miliardi di pagamenti. La Gran Bretagna e' il paese che aveva chiesto un budget settennale leggero, anche piu' di quello stabilito.

Inoltre, Cameron insiste sul 'rebate', il rimborso concesso agli stati che contribuiscono di piu' economicamente al funzionamento dell'Ue e ottengono meno in termini economici.

Il rebate e' attualmente riconosciuto per Gran Bretagna e, in base agli accordi di febbraio, anche a Paesi Bassi (695 milioni di euro), Svezia (185 milioni) e Danimarca (130 milioni di euro).

bne/red

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
Peugeot
Peugeot, Tavares: con Opel creiamo un campione europeo
Generali
Generali,de Courtois: da estero e Cina 60% risultati e cresceranno
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech