domenica 22 gennaio | 09:59
pubblicato il 10/ott/2013 16:43

Ue-Brasile: Tajani in missione per rafforzare cooperazione industriale

Ue-Brasile: Tajani in missione per rafforzare cooperazione industriale

(ASCA) - Bruxelles, 10 ott - Potenziare la cooperazione industriale dell'Ue con il Brasile a vantaggio delle imprese di entrambe le parti. Questa la missione del vicepresidente della Commissione europea responsabile per l'Industria, Antonio Tajani, in Brasile oggi e domani per costruire un legame ''ancor piu' deciso'' tra il Brasile e l'Unione europea e consolidare ulteriormente gli scambi commerciali bilaterali. Tajani ha in agenda incontri con il ministro brasiliano per lo Sviluppo, l'industria e il commercio internazionale, Fernando Pimentel, il ministro dell'Istruzione, Aloizio Mercadante, e il ministro degli Esteri, Luiz Alberto Figueiredo. Con loro si confrontera' su quattro aspetti: rafforzamento dei contatti tra le comunita' imprenditoriali, per promuovere un contesto imprenditoriale migliore e maggiori investimenti, ruolo della cooperazione industriale come motore della crescita, in particolare nei settori innovativi e ad alta tecnologia, semplificazione del contesto amministrativo per agevolare le attivita' imprenditoriali, e sostegno alle piccole e medie imprese e alle microimprese.

Oggetto di discussione anche le proposte del governo brasiliano per una maggiore cooperazione in altri ulteriori settori quali le specifiche tecniche e normative, in particolare per quanto riguarda la normazione e la certificazione, per facilitare gli scambi commerciali bilaterali, e l'alleanza in materia di ricerca, innovazione e cluster tecnologici per condividere informazioni, strumenti ed esperienze al fine di promuovere la cooperazione in settori chiave come il petrolio e il gas, le infrastrutture e le energie rinnovabili. L'Ue e' il partner piu' importante per l'import-export brasiliano: oltre il 18% delle esportazioni del Brasile sono dirette nell'Unione europea e il 20% delle sue importazioni provengono dall'Europa. Gli scambi commerciali bilaterali continuano a crescere: la Commissione Ue rileva che il valore dell'import-export e' passato da 75 miliardi di euro nel 2011 a 76,7 nel 2012. Nel 2012 inoltre l'Ue ha registrato per la prima volta un attivo complessivo della bilancia commerciale (merci) con il Brasile di 2,2 miliardi.

bne/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4