sabato 10 dicembre | 21:19
pubblicato il 13/nov/2012 20:10

Ue/ Bilancio, Ecofin conferma ok a fondi sisma Emilia Romagna

Solo Gran Bretagna, Olanda e Svezia contrari a 'stralcio'

Ue/ Bilancio, Ecofin conferma ok a fondi sisma Emilia Romagna

Bruxelles, 13 nov. (askanews) - L'Ecofin speciale sul bilancio Ue, riunito stasera a Bruxelles, ha confermato in un dibattito pubblico il via libera a maggioranza qualificata all'esborso dei 670 milioni di euro previsti dal Fondo di solidarietà Ue per il terremoto che ha colpito l'Emilia Romagna l'estate scorsa. Nel dibattito, solo i rappresentanti del Regno Unito, dell'Olanda e della Svezia si sono dichiarati contrari allo stralcio dei 670 milioni per l'Emilia Romagna dal difficile negoziato complessivo sul bilancio 2013 e sul correttivo da 9 miliardi di euro per il 2012. La Finlandia, da parte sua, ci ha tenuto a intervenire per dichiarare il proprio voto favorevole allo stralcio, contrariamente a quanto era stato riferito nel pomeriggio da fonti Ue. La presidenza di turno cipriota del Consiglio Ue ha quindi affermato di considerare la correzione di bilancio 2012 relativi ai fondi per l'Emilia adottata.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina