domenica 04 dicembre | 11:10
pubblicato il 13/mar/2014 12:00

Ue: bene taglio cuneo, ma Italia rispetti impegni sui conti

Specialmente dato elevato debito pubblico

Ue: bene taglio cuneo, ma Italia rispetti impegni sui conti

Roma, 13 mar. (askanews) - La Commissione europea "accoglie positivamente l'intenzione di ridurre il cuneo fiscale tramite risorse ottenute dalla spending review" annunciata dal governo guidato da Matteo Renzi. "Ma ricordiamo l'impegno dell'Italia a rispettare il Patto di Stabilità e di Crescita", che prevede di raggiungere un bilancio strutturale in pareggio, specialmente dato "l'elevato debito pubblico" della Penisola. Lo ha affermato il portavoce del commissario europeo agli Affari economici Olli Rehn, Sinmon O'Connor, nella conferenza stampa di metà giornata a Bruxelles. Il portavoce di Rehn ha ricordato che in base alle regole europee sulla gestione dei conti pubblici, l'Italia e tutti i paesi con debiti pubblici superiori alla soglia del 60 per cento del Pil "devono focalizzarsi sul portare in pareggio il bilancio strutturale e sul fare gli aggiustamenti necessari a ridurre il debito pubblico in linea con le regole". Ovvero ridurre l'indebitamento-Pil di un 20esimo l'anno per la parte eccedente al 60 per cento del Pil.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari