martedì 28 febbraio | 06:54
pubblicato il 30/set/2014 15:23

Ucraina: Guidi, danni per 100 mln nel 2014 per export agroalimentare

(ASCA) - Roma, 30 set 2014 - Il settore agroalimentare italiano avra' un impatto negativo di circa 100 milioni di euro nel 2014 a causa del blocco delle importazioni deciso dalla Russia come ritorsione per le sanzioni legate alla crisi ucraina. Lo ha detto il ministro dello Sviluppo Economico, Federica Guidi, intervenendo al Senato. ''Nel 2013 - ha spiegato - l'Italia ha esportato 218 milioni di euro di prodotti agroalimentari citati nell'embargo rispetto ad un export complessivo verso la Russia di 10 miliardi''. ''La perdita stimata derivante dal minor export agroalimetare tra Italia e Russia si puo' calcolare basandosi su serie storiche'' ha proseguito e ''a oggi il nostro ufficio Ice stima al massimo 100 milioni di euro il valore dell'export verso la Russia per il 2014, somma che ci auguriamo di poter rivedere al ribasso sulla base del riposizionamento dei prodotti su altri mercati e delle decisioni della Russia''.

fgl

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia: liquidità al limite, tagli potrebbero salire a 400 mln
Generali
Intesa SanPaolo vola in borsa dopo no a Generali: mercato approva
Ue
Regioni: Lombardia la più competitiva in Italia, 143esima in Ue
Borsa
In bilico fusione Lse-Deutsche Borse, nodo mercato titoli Stato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech