mercoledì 22 febbraio | 19:18
pubblicato il 12/mar/2014 09:17

Ubi: chiude 2013 con utile netto di 250 mln. Proposto dividendo di 0,06

(ASCA) - Roma, 12 mar 2014 - Ubi Banca ha chiuso il 2013 con utile netto pari a 250,8 milioni di euro (82,7 milioni nel 2012). All'assemblea dei soci verra' proposta la distribuzione di un dividendo di 0,06 euro per azione (0,05 euro nel 2012). Dal punto di vista patrimoniale il Core Tier 1 e' al 12,6%, il Common Equity Tier 1, fully loaded, e' stimato sopra il 10%.

Nel dettaglio Proventi operativi a 3.437,3 milioni (-2,5% su anno) Margine d'interesse a 1.750,8 milioni (-6,1% su anno). Commissioni nette a 1.187,1 milioni (+0,4% su anno) Risultato netto dell'attivita' finanziaria a 324,6 milioni (257,3 nel 2012). Oneri operativi in diminuzione per il quinto anno consecutivo a 2.141,8 milioni (- 5,5% su anno); Costo del credito a 943 milioni (107 punti base rispetto a 91 nel 2012).

Estinti anticipatamente 3 miliardi di obbligazioni con garanzia dello Stato (impatto positivo sulle commissioni); gli attivi stanziabili si attestano, dopo l'annullamento, a 33,6 miliardi.

red/men

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Toshiba
Toshiba vola in Borsa (+22%) su ipotesi vendita chip
Alitalia
Alitalia, Uilt: pronti a nuovi scioperi, domani confermato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Spazio, astronauti italiani e cinesi lavoreranno fianco a fianco
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech