giovedì 23 febbraio | 12:50
pubblicato il 21/ott/2015 17:27

Tv, Netflix, vertici a vigilia sbarco in Italia incontrano Governo

Vp Libertelli dal sottoseg. Mise Giacomelli e dg Mibact Borrelli

Tv, Netflix, vertici a vigilia sbarco in Italia incontrano Governo

Roma, 21 ott. (askanews) - Missione a Roma per una delegazione di vertice del colosso della Tv via Internet Netflix, alla vigilia del lancio in Italia del servizio. Il sottosegretario con delega alle Comunicazioni Antonello Giacomelli ha incontrato al Ministero dello Sviluppo Economico Christopher Libertelli, Vice President Global Public Policy di Netflix, Janneke Sloetjes, Director Public Policy Europe, ed Ernesto Apa, consulente legale.

"Chi scommette sul nostro paese - ha dichiarato Giacomelli in una nota del Mise - è benvenuto: confidiamo che Netflix investa nella produzione italiana di film e fiction, come ha già iniziato a fare, e contribuisca a farla conoscere nel mondo. Internet sta già cambiando il sistema televisivo e in pochi anni lo rivoluzionerà: è bene che anche la Rai si attrezzi e si muova in quella direzione, come i nuovi vertici Rai mi sembra stiano facendo".

Libertelli ha dichiarato che "Netflix è grata al sottosegretario Giacomelli e al direttore generale cinema del Mibact Nicola Borrelli per il produttivo incontro: siamo entusiasti di lanciare in Italia domani, 22 ottobre, e non vediamo l'ora di trasmettere serie TV e film sui dispositivi degli utenti italiani".

Per Nicola Borrelli, direttore generale cinema del Mibact che ha partecipato all'incontro, "l'arrivo di Netflix segna l'ingresso di un nuovo, importante soggetto Li nel panorama audiovisivo italiano. L'arena competitiva sarà ora più ricca e non solo gli spettatori, ma anche gli autori, i produttori e i distributori potranno beneficiare dell'azione di un nuovo protagonista. Ci attendiamo investimenti importanti nella nostra industria, soprattutto in un'ottica di internazionalizzazione e di rivitalizzazione dell'export della nostra creatività. In questo modo il settore audiovisivo potrà diventare più aperto e dinamico e i diritti di utilizzazione delle opere potranno circolare in quantità e valore più elevati rispetto al passato. Un effetto non secondario dell'arrivo di un sistema di offerta ad alta componente di servizio come quello di Netflix sarà riscontrabile - ci auguriamo - nel significativo contenimento dello sfruttamento illegale di contenuti audiovisivi in rete".

Il colosso Usa della tv in streaming - si legge infine nel comunicato - ha presentato al governo italiano lo sviluppo dei propri servizi e ha illustrato la sua strategia in Europa nel medio e lungo termine. Nel corso dell'incontro si è parlato anche di Net neutrality, dell'Open Internet Order della Federal Communication Commission e dello sviluppo dei content delivery network in partnership con gli operatori italiani.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Uilt: pronti a nuovi scioperi, domani confermato
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Grecia
Grecia, Regling: non ci sarà bisogno di nuovo salvataggio in 2018
Conti pubblici
Moscovici: adesso Italia non adempiente, spero agisca in tempo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Nestlé eliminerà 18.000 tonn. di zucchero da prodotti entro 2020
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech