domenica 26 febbraio | 13:18
pubblicato il 04/mag/2012 19:54

Tv/ De Benedetti: Avrei preso La7 ora mi dovrebbero pregare

Mentana straordinario, "il più bravo"

Tv/ De Benedetti: Avrei preso La7 ora mi dovrebbero pregare

Dogliani (Cuneo), 4 mag. (askanews) - "Un anno fa ero sinceramente interessato a comprare La7, ma Bernabe' si divertiva troppo col suo giocattolo, anche se doveva seguire la telefonia. Oggi credo che dovra' venderla, a causa della durezza della crisi, ma sarà lui a dover pregare me". Lo ha detto il presidente del Gruppo Espresso, Carlo De Benedetti, al Festival della Televisione e dei Nuovi Media, a Dogliani (Cuneo). Tuttavia De Benedetti non ha escluso in modo secco il suo interessamento per la tv generalista e ha lasciato una porta aperta. "Non ho ancora maturato un'idea, anche nel contesto di crisi attuale pubblicitario, ma anche televisivo" ha detto interpellato su un eventuale suo interesse ad acquisire una tv. Al confronto a Dogliani ha partecipato anche Gianni Minoli che ha ironizzato: "Su La7 non ha detto di no, diciamo che ha cominciato la trattativa". De Benedetti e' poi tornato a parlare di La7, spendendosi in lodi per Enrico Mentana. "E' un telegiornalista straordinario, il piu' bravo che c'e'"

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech