domenica 22 gennaio | 21:52
pubblicato il 18/lug/2014 16:58

Turismo sostenibile: Umbria Green Card per itinerari su auto elettriche

(ASCA) - Roma, 18 lug 2014 - Tutta l'Umbria in una card a bordo di un veicolo elettrico Renault: nasce l'Umbria Green Card, iniziativa concepita per sviluppare in Umbria una forma di turismo ecosostenibile, che offra ai visitatori la possibilita' di conoscere e vivere il territorio con una particolare attenzione all'ambiente, mediante una card dedicata. Al centro della card servizi utili al turista per andare alla scoperta di una regione ricca di attrattive storico-artistiche, paesaggistiche e religiose con prezzi agevolati e la possibilita' di percorrere i propri itinerari turistici con una mobilita' alternativa e rispettosa dell'ambiente, a bordo di un veicolo elettrico a zero emissioni Renault.

L'Umbria Green Card associa, infatti, l'opportunita' di usufruire di sconti sui servizi offerti da strutture convenzionate (agriturismi, hotel, ristoranti, musei, esercizi commerciali, ecc...), con la possibilita' di percorrere uno dei suggestivi itinerari turistici proposti noleggiando un veicolo elettrico Renault: il biposto Twizy o la berlina compatta ZOE.

Ideata e gestita da Techne, societa' umbra operante nel settore delle energie rinnovabili e specializzata in servizi orientati all'innovazione tecnologica e alla sostenibilita', e con il patrocinio delle istituzioni locali, l'Umbria Green Card si propone di promuovere la scoperta del territorio umbro attraverso una rete di opportunita' e servizi escusivi e di favorire al tempo stesso una forma di turismo sostenibile sensibilizzando, cosi', i visitatori del territorio umbro ad avvalersi di veicoli elettrici nei loro spostamenti. Contestualmente all'acquisto della card, vengono fornite ai turisti (o rese scaricabili dal sito web) delle mappa relative a percorsi di interesse storico, naturalistico, artistico, religioso ed enogastronomico, con l'indicazione delle strutture ricettive convenzionate all'Umbria Green Card e delle attrattive culturali. Tutti itinerari compatibili in lunghezza con l'autonomia reale dei veicoli elettrici di Renault Twizy e/o di una Renault ZOE. Con l'installazione gia' avvenuta di 28 colonnine di ricarica nella citta' di Perugia ed un piano per la progressiva relizzazione a cura di Enel Distribuzione di una rete di ricarica in altri 13 comuni della Regione (Assisi, Spoleto, Gubbio, Citta' di Castello, Terni, Narni, Foligno, Todi, Orvieto, Norcia, Cascia e Castiglione del Lago), l'Umbria ha gia' avviato un progetto per lo sviluppo della mobilita' elettrica. Con la progressiva diffusione delle infrastrutture di ricarica, sara' cosi' sempre piu' facile per i turisti un utilizzo dei veicoli elettrici anche al di la' degli itinerari proposti dall'Umbria Green Card, provvedendo autonomamente e agevolmente alla loro ricarica.

Renault Twizy e', infatti, ricaricabile ad una normale presa di corrente Schuko (3,5 ore per una ricarica completa), mentre Renault ZOE si ricarica mediante le colonnine di ricarica in via d'installazione anche in un'ora (con una potenza di 22 kW).

red-gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4