mercoledì 22 febbraio | 23:26
pubblicato il 30/lug/2014 17:56

Turismo: Osservatorio nazionale, segnali ripresa e outlook positivo

(ASCA) - Roma, 30 lug 2014 - Segnali di ripresa per il Turismo in Italia, con la conferma della crescita dei flussi extraeuropei. Ma solo quattro regioni (Lazio, Lombardia, Veneto e Toscana), accolgono da sole il 60% della spesa turistica proveniente dall'estero, mentre gli introiti del mezzogiorno contribuiscono per circa il 13%. Sono in sintesi i dati dell'Osservatorio nazionale del Turismo (su base Istat-Bankitalia) illustrati dalla professoressa Mara Manente del Ciset in occasione dello studio sull'andamento del Turismo in Italia, in Europa e nel mondo. Nel 2013 il contributo all'economia nazionale del turismo e' stato pari a 96 miliardi di euro, pari al 10% dei consumi finali interni.

Gli stranieri hanno contribuito per 33 miliardi di euro, gli italiani per 63. La dinamica del turismo internazionale in Italia e' complessivamente positiva sia in termini di arrivi che di entrate: l'Italia nel 2013 si e' attestata su una crescita di circa il 3%. Il positivo andamento del Turismo internazionale, prosegue lo studio, trova conferema nei dati della Banca d'Italia che, in continuita' con quanto accaduto negli ultimi anni, evidenziano il ruolo di riequilibrio della bilancia turistica dell'Italia, il cui saldo e' sempre positivo (il 2013 si e' chiuso a +10,4%). Nel primo quadrimestre 2014 il saldo e' leggermente diminuito anche a causa di una parziale ripresa delle spese dei nostri connazionali all'estero. Pur in crescita rilevante, e' ancora modesto il contributo, in termini assoluti, della spesa proveniente dai paesi Bric, al netto della Russia che entra all'ottavo posto della Top ten dei visitatori stranieri in Italia. I dati relativi alla tipologia di vacanza degli stranieri in Italia evidenziano la prevalenza della componente culturale: quasi la meta' dei pernottamenti estivi e ben il 58% della spesa turistica (in media 129 euro giornalieri) si collocano in aree di interesse artistico-culturale. I dati dell'occupazione nelle imprese di alloggio, ristorazione e servizi turistici, evidenziano un saldo positivo per il secondo trimestre 2014 e, nell'outlook del prossimo quinquennio, la migliore performance a confronto con i principali settori dei servizi e dell'industria.

L'Italia infine e' quinta al mondo per arrivi nel 2013 (+2,9%) e sesta per entrate da turismo internazionale (+3,1).

I flussi dall'estero vedono in testa, ma a -6,5% nel rapporto 2012-2013, la Germania, mentre gli Usa sono secondi a +11% e la Francia e' terza a +4,5%.

red-gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Alitalia
Alitalia, Uilt: pronti a nuovi scioperi, domani confermato
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech