giovedì 08 dicembre | 13:05
pubblicato il 30/lug/2014 17:56

Turismo: Osservatorio nazionale, segnali ripresa e outlook positivo

(ASCA) - Roma, 30 lug 2014 - Segnali di ripresa per il Turismo in Italia, con la conferma della crescita dei flussi extraeuropei. Ma solo quattro regioni (Lazio, Lombardia, Veneto e Toscana), accolgono da sole il 60% della spesa turistica proveniente dall'estero, mentre gli introiti del mezzogiorno contribuiscono per circa il 13%. Sono in sintesi i dati dell'Osservatorio nazionale del Turismo (su base Istat-Bankitalia) illustrati dalla professoressa Mara Manente del Ciset in occasione dello studio sull'andamento del Turismo in Italia, in Europa e nel mondo. Nel 2013 il contributo all'economia nazionale del turismo e' stato pari a 96 miliardi di euro, pari al 10% dei consumi finali interni.

Gli stranieri hanno contribuito per 33 miliardi di euro, gli italiani per 63. La dinamica del turismo internazionale in Italia e' complessivamente positiva sia in termini di arrivi che di entrate: l'Italia nel 2013 si e' attestata su una crescita di circa il 3%. Il positivo andamento del Turismo internazionale, prosegue lo studio, trova conferema nei dati della Banca d'Italia che, in continuita' con quanto accaduto negli ultimi anni, evidenziano il ruolo di riequilibrio della bilancia turistica dell'Italia, il cui saldo e' sempre positivo (il 2013 si e' chiuso a +10,4%). Nel primo quadrimestre 2014 il saldo e' leggermente diminuito anche a causa di una parziale ripresa delle spese dei nostri connazionali all'estero. Pur in crescita rilevante, e' ancora modesto il contributo, in termini assoluti, della spesa proveniente dai paesi Bric, al netto della Russia che entra all'ottavo posto della Top ten dei visitatori stranieri in Italia. I dati relativi alla tipologia di vacanza degli stranieri in Italia evidenziano la prevalenza della componente culturale: quasi la meta' dei pernottamenti estivi e ben il 58% della spesa turistica (in media 129 euro giornalieri) si collocano in aree di interesse artistico-culturale. I dati dell'occupazione nelle imprese di alloggio, ristorazione e servizi turistici, evidenziano un saldo positivo per il secondo trimestre 2014 e, nell'outlook del prossimo quinquennio, la migliore performance a confronto con i principali settori dei servizi e dell'industria.

L'Italia infine e' quinta al mondo per arrivi nel 2013 (+2,9%) e sesta per entrate da turismo internazionale (+3,1).

I flussi dall'estero vedono in testa, ma a -6,5% nel rapporto 2012-2013, la Germania, mentre gli Usa sono secondi a +11% e la Francia e' terza a +4,5%.

red-gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
I 5 requisiti necessari a un eventuale "salva banche" con l'Esm
L.Bilancio
L.Bilancio: Senato approva fiducia con 173 sì
Bce
Al via direttorio della Bce da cui è attesa proroga piano acquisti
L.Bilancio
L.Bilancio: via libera definitivo alla manovra con 166 sì
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni