venerdì 09 dicembre | 06:59
pubblicato il 09/mag/2016 18:12

Turismo, l'estate che verrà: le isole del Mediterraneo al top

Il terrorismo sposta destinazioni, i tour operator si reinventano

Turismo, l'estate che verrà: le isole del Mediterraneo al top

Ibiza (askanews) - C'è voglia di mare e voglia di vacanza. I tour operator sono pronti a soddisfare ogni desiderio. Per loro l'estate 2016 sarà all'insegna della ripresa, dopo un inverno in chiaroscuro. A Natale per la prima volta il comparto del turismo ha subito una forte frenata a causa degli attentati di Parigi. Il terrorismo ha spostato le destinazioni turistiche: il crollo di appeal di Mar Rosso e Tunisia ha favorito altri lidi, come ha spiegato il presidente di Gattinoni Mondo Vacanze, Franco Gattinoni, a margine della convention del network a Ibiza: "C'è un trasferimento di vacanze sulla Spagna, abbiamo visto dati di crescita altissimi sull'Italia e parzialmente sulla Grecia e sulla Croazia. Ci aspettiamo un'estate tutto sommato discreta. I dati all'inizio dell'anno sono partiti malino perché risentivano degli eventi di Parigi e Bruxelles, ma da metà marzo sono tornati positivi e da aprile registrano una crescita a due cifre".

E' soddisfatto dell'andamento degli affari il direttore generale di Veratour, Stefano Pompili. Dopo anni di sofferenza per il turismo organizzato e un 2015 decisamente negativo, la domanda è in ripresa. I tour operator si sono reinventati, modificando radicalmente l'offerta."E' stato un un inverno con ottimi risultati - ha spiegato - dove contrariamente agli anni passati abbiamo avuto un calo molto forte del prodotto nord Africa, in particolar l'Egitto, ma parallelamente siamo cresciuti fortemente sul lungo raggio, in particolare East Africa e Caraibi, con Cuba, Santo Domingo e Messico."

Per Veratour nuovi villaggi italiani in Oman e Giamaica, insieme a Cuba, hanno sopperito in termini economici alla crisi del maro Rosso. E ora arriva l'estate, all'insegna del Mediterraneo. Grecia, Spagna e Italia sono le destinazioni più richieste. In parte della Sardegna è già tutto esaurito da mesi. Ma il nuovo baricentro del turismo, nell'era del timore di attentati, sono le Baleari, più lontano dalle coste libiche e turche.

"E' la destinazione più gettonata - sottolineato Pompili - Abbiano un incremento a doppia cifra e una richiesta esponenziale molto alta in particolare da parte delle famiglie che trovano a Ibiza, Minorca, Maiorca e Formentera un'alternativa al prodotto Italia con costi più bassi rispetto a quelli del nostro paese". Gli operatori turistici non escludono tuttavia una ripresa, seppur molto graduale e timidissima, anche per il Mar Rosso e la Tunisia.

Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni