venerdì 24 febbraio | 01:25
pubblicato il 08/mar/2014 11:50

Turismo: Franceschini, potenzialita' enormi da congressi

(ASCA) - Venezia, 8 mar 2014 - ''Sono qui perche' questa e' un'organizzazione importante che lavora nel settore del turismo e in un comparto con potenzialita' enormi come quello dei congressi''. Lo ha detto ilministro del turismo, Dario Franceschini, a Venezia, dove e' intervenuto alla convention di Federcongressi&eventi. ''Da tutto il mondo verrebbero volentieri in Italia per fare un congresso, piccolo o grande, perche' da tutto il mondo vorrebbero venire in Italia - ha proseguito il ministro -. Se ci vengono per lavoro, magari ci vengono piu' volentieri nonostante siamo in ritardo enorme in quanto a promozione e strutture''. ''Sono qui per testimoniare il mio impegno, soprattutto dopo l'integrazione fra Cultura e Turismo'', ha concluso, sottolineando come la scelta ''puo' portare a essere centrale a politiche per il rilancio della cultura e per la valorizzazione di tutta la nostra impresa turistica, che e' fondamentale per la crescita economica del nostro Paese''.

fdm/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech