giovedì 08 dicembre | 19:01
pubblicato il 18/lug/2014 11:42

Turismo: Enit, ottimismo per Estate 2014. Aumento arrivi da oltreoceano

(ASCA) - Roma, 18 lug 2014 - L'Italia turistica affronta il secondo semestre del 2014 all'insegna dell'ottimismo. Secondo il monitoraggio che l'Enit ha svolto sul fronte del turismo organizzato all'avvio della stagione turistica estiva attraverso la sua rete estera, le previsioni di vendita dei 166 piu' grandi Tour Operator mondiali, leader di mercato della destinazione Italia, fanno infatti pensare ad un'ottima annata. I dati in crescita arrivano soprattutto da oltreoceano dove il 74,5% dei T.O. contattati dichiara ampia soddisfazione nelle vendite, mentre il trend delle prenotazioni ''stabili'' e ''in diminuzione'' appartiene piu' ai mercati europei dove pero', data la prossimita' geografica, maggiore e' la possibilita' di recupero attraverso le vendite last minute.

I risultati dell'indagine dell'Enit risultano avvalorati dalla Banca d'Italia che, nel periodo gennaio-aprile di quest'anno, registra un incremento dei viaggiatori stranieri (+3%) e il consolidamento della loro spesa turistica nel nostro Paese pari al +5,3%, (396 milioni di euro in piu' rispetto allo stesso periodo del 2013). Le citta' d'arte, anche nei mesi estivi, confermano la loro inossidabile capacita' attrattiva di ''marchi'' forti, efficaci, di grande notorieta'. Su tutte s'impone Roma per il forte appeal di Papa Francesco su credenti e non di tutto il mondo. Le localita' balneari, sia nel Nord che nel Sud Italia, in estate risultano ai primi posti nelle preferenze degli ospiti internazionali, pur con andamenti diversi a seconda del mercato, ma gli operatori top mondiali segnalano anche una forte domanda per un turismo naturalistico legato al wellness e alle vacanze attive, dove le tradizioni enogastronomiche fanno da filo conduttore privilegiato per tutte le tipologie d'offerta turistica. Con riferimento alle formule di prenotazione e' ampio il ricorso sia all'advanced booking (Germania, Svizzera, Paesi Bassi) che al last minute (Spagna, Belgio, Repubblica Ceca).

A favore della destinazione Italia anche l'attivazione dei nuovi collegamenti diretti verso localita' prima tagliate fuori, con grande attesa per l'ingresso in Alitalia di Etihad che dovrebbe avere un impatto positivo soprattutto sulle rotte a lungo raggio. Tutti gli operatori di Germania (principale mercato incoming europeo per il nostro Paese), Austria, Svizzera, Regno Unito e Francia, Penisola Iberica, Paesi Scandinavi sono convinti di aumentare le vendite per l'Italia rispetto al 2013; solo per il Belgio alcuni operatori indicano diminuzioni. Per i tedeschi e gli austriaci, molto positive le vendite per le destinazioni di Sicilia, Sardegna, Puglia, Golfo di Napoli; stabili per l'Adriatico. Per gli spagnoli destinazioni favorite restano Roma, Venezia, Firenze, Toscana (arte e turismo rurale), Milano e i laghi del Nord Italia; territori privilegiati anche dai turisti inglesi e francesi insieme alle localita' balneari di Sardegna, Puglia, Veneto e Lazio. In riferimento alla Russia l'attivita' del rilascio dei visti dai Consolati d'Italia prosegue con segno positivo anche per il 2014. Le mete piu' gettonate sono l'Emilia Romagna (grazie a numerosi collegamenti aerei), la Riviera del Veneto e la Riviera d'Ulisse, Sicilia, Sardegna, Ischia e Costiera Amalfitana, Liguria. Nei mercati oltreoceano, complice la stabilizzazione di molte monete rispetto all'euro, la stagione estiva evidenzia un buon andamento dei viaggi verso l'Italia. Negli Usa e nel Canada i T.O. indicano un indice di gradimento tra il 10-20% circa, in favore di prodotti turistici apprezzati e ricercati, come citta' d'arte, centri minori e natura, che ben si combinano con shopping ed enogastronomia. Toscana, Lazio, Veneto e Campania fra le Regioni piu' richieste. Per quanto riguarda il Medio Oriente, gli Emirati Arabi Uniti dimostrano un interesse in fase di alta crescita per il nostro Paese, in particolare verso le classiche citta' d'arte e per le localita' della Sardegna e della Costiera Amalfitana. Tra gli operatori indiani, 8 su 10 hanno dichiarato vendite in aumento, con incrementi compresi tra l'8 e il 35%. Rispetto al passato le grandi citta' d'arte lasciano spazio ad altre localita' come il lago di Como, Napoli, Sicilia, Capri, Sorrento, Assisi, Portofino e Bologna, Alberobello e Cilento, ecc. Proseguira' inoltre l'inarrestabile movimento turistico dalla Cina verso l'Italia con stime di crescita importanti comprese tra il 20 e il 30%: privilegiate le grandi citta' d'arte, Milano per lo shopping, ma anche localita' meno note tra i cinesi quali Bologna, Piacenza, Padova, Pompei, Sorrento, Siena, Verona, Cinque Terre. ''Sull'andamento estivo della destinazione Italia avranno effetto positivo sia le azioni di marketing - aggiunge il direttore generale Enit, Andrea Babbi - che la Campagna pubblicitaria messa in campo dall'Agenzia a partire dal mese di marzo su otto mercati europei, in collaborazione con le Regioni, che proseguira', si spera rinforzata, nei prossimi mesi anche per promuovere l'evento di Expo2015''. red-gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ocse
Ocse, superindice in lieve aumento a ottobre ma in Italia -0,04%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni