sabato 10 dicembre | 04:29
pubblicato il 06/lug/2013 11:02

Turismo: Confesercenti, il mare ancora meta preferita per le vacanze

Turismo: Confesercenti, il mare ancora meta preferita per le vacanze

(ASCA) - Roma, 6 lug - Il meritato riposo che gli italiani si concederanno quest'anno per le ferie estive, anche se in misura minore rispetto agli anni precedenti, si concentrera' nei mesi di luglio ed agosto: secondo il sondaggio sull'estate 2013 di Confesercenti-Swg, nel mese di luglio, infatti, partiranno per le vacanze 9.766.000 italiani (il 38%) mentre ad agosto le localita' di villeggiatura ospiteranno 13.364.000 vacanzieri (il 52%), mentre a maggio, giugno e settembre solo il 36% ha messo da parte i propri impegni lavorativi per scegliere una vacanza all'insegna del relax e delle attivita' culturali. E per la meta' degli italiani che partiranno, ben 12.850.000, non esiste l'incognita sulla meta delle proprie vacanze estive: il mare resta ancora la regina delle vacanze, inseguita al secondo ed al terzo posto solo da un 14% (ma in crescita rispetto all'11% del 2012) di coloro che preferiranno trascorrere i giorni di riposo viaggiando tra storia e cultura delle citta' d'arte e da un 12% stabile di vacanzieri che preferira', invece, soprattutto la tranquillita' e le passeggiate delle mete montane.

Ma cosa spinge il 50% dei vacanzieri a scegliere il mare come meta preferita? Per il 29% del campione il sole e l'abbronzatura (in salita ancora di tre punti rispetto al 26% del 2012) guidano la passione marina, mentre un 23% riferisce, invece, che l'aria di mare e' salutare insieme ad un 14% di vacanzieri che apprezza, in modo particolare, la natura ed i paesaggi delle localita' balneari. Per il 12% degli intervistati non e' da sottovalutare la presenza di una casa di proprieta' al mare ( utile soprattutto in tempi di crisi economica), ed un 11% di italiani ammette, invece, di scegliere il mare come meta vacanziera proprio per concedersi un bel bagno tra acque cristalline e natura rigogliosa.

Infine, il 10% dei vacanzieri sceglie il mare semplicemente perche' afferma che ci si diverte di piu'. Ciabatte, ombrellone e spiaggia caratterizzano la vacanza al mare: il 41% di chi andra' in vacanza in localita' balneari preferira' lo stabilimento attrezzato, mentre il 57%, quest'anno, complice anche la crisi, ripieghera' per la spiaggia libera. La lettura diventa, sempre piu' spesso, una piacevole rilassante compagnia durante le ferie estive: per il 59% del campione la vacanza tipica si trascorrera', infatti, leggendo l'ultimo best seller o romanzo preferito, magari sotto l'ombrellone al riparo dal solleone (era infatti il 52% nel 2012) ma anche approfondendo le notizie dei quotidiani per il 43% degli intervistati. red/did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Francia
Francia, banca centrale taglia stime crescita citando la Brexit
Cambi
L'euro continua a calare dopo le mosse Bce, sotto 1,06 dollari
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina